FOTO – L’aperitivo osservato al microscopio

0
"Drinks"

Come al solito, la natura nasconde la sua perfezione dove nessuno andrebbe mai a cercarla ma fortunatamente c’è chi aguzza la vista. Come il professor Bernardo Cesare, docente di Petrologia presso il Dipartimento di Geoscienze dell’Università di Padova.

Seguendo le orme di Michael Davidson, il professor Cesare ha svelato i disegni mozzafiato che si nascondono nelle bevande alcoliche.

Ma facciamo un passo indietro: il microscopio è sicuramente uno degli strumenti più utilizzati dai geologi. Qui gli scienziati osservano le sezioni sottili ottenute limando le rocce fino a ricavarne uno strato sottile di pochi micron. Le sezioni vengono poi osservate al microscopio ottico a luce trasmessa e polarizzata. Infine, come spiega il professore ” la varietà e le tonalità dei colori d’interferenza derivano solo dalla naturale propagazione della luce polarizzata, e dall’utilizzo di filtri compensatori a ritardo fisso di lunghezza d’onda”.

Un singolo vetrino può, dunque, rivelare contrasti e figure geometriche spettacolari.

rocce al microscopio
Un ciottolo della spiaggia di Carboneras, nella Spagna meridionale, osservato al microscopio.

Ma cosa succede se osserviamo al microscopio una goccia del nostro cocktail preferito?

Infatti, attendendo la cristallizzazione completa delle bevande scelte, queste possono essere osservate al microscopio.

Ed ecco che le componenti dei cristalli, attraversate dalla luce, disegnano inaspettate geometrie, i cui colori vivaci sono dovuti alla propagazione della luce polarizzata. Il professor Cesare ha immortalato e raccolto queste immagini nella galleria “Drinks”, portandole in giro per il mondo e rendendole disponibili, per chiunque voglia ammirarle, sul sito del progetto www.microckscopica.org.

“Sono le microfoto che ho scattato ad alcuni tra i più popolari aperitivi italiani (Aperol e Campari), tentando di imitare Michael Davidson con le sue bevshots.” spiega il professore “Una volta versate le gocce di queste bevande su un vetrino, ho aspettato che avvenisse la cristalizzazione completa degli zuccheri contenuti negli aperitivi tramite l’evaporazione: l’Aperol ci ha messo ben due mesi! Ed ecco il risultato.”

"Drinks"
Le geometrie delle gocce di aperitivo attraverso il microscopio

Non sono solo gli alcolici i soggetti delle osservazioni di Bernardo Cesare: la raccolta  Tutti al mare” mostra le geometrie microscopiche nei ciottoli della spiaggia di Carboneras nella Spagna meridionale, e ancora,  l’opera Colori” evidenzia come il tipo di minerale, lo spessore e l’orientato rispetto alla luce che lo attraversa possano influenzare il range cromatico del disegno.

Il comune denominatore di tutte queste opere? Rivelare la perfezione della natura nascosta dove solo un i veri curiosi andrebbero a cercarla.