Game of Thrones 8 (spoiler), chi sopravvivrà alla tempesta in arrivo?

0
Game of Thrones 8, HBO, fonte screenshot youtube
Game of Thrones 8, HBO, fonte screenshot youtube

Mancano ormai poche ore allo scontro tra vivi e morti a Grande Inverno. Gli autori ci hanno promesso sangue e noi cercheremo di capire chi lo spargerà sul campo di battaglia.

La rivista Vulture ha stillato una lista potenzialmente plausibile di 28 personaggi divisi in tre gruppi, dal meno probabile a colui sul quale una spada di Damocle si abbatterà di certo.

Il primo gruppo è composto dai veri protagonisti della serie. I membri rimasti della famiglia Stark, Arya, Sansa e Bran, così come quelli Targaryen, Jon e Daenerys, e i due Lannister, Jaimie e Tyrion, sono al sicuro; una loro dipartita ci sembra alquanto improbabile. Lo stesso vale per Samwell Tarly, le cui conoscenze potrebbero rivelarsi vitali nei prossimi episodi.

Nel secondo gruppo troviamo personaggi più a rischio. Per la maggior parte aiutanti ricorrenti dei protagonisti. Alys Karstark, Lyanna Mormont, Gilly, Missadei e Ghost, il metalupo di Jon. Ma anche Gendry, Sir Davos, Tormund, Varys, Yhon Royce, Maestro Wolkan ed infine il Mastino.

E arriviamo finalmente all’ultimo gruppo. Quegli il cui arco narrativo sembra ormai concluso e la cui morte è quasi sicura. Tra questi, agli ultimi posti, figurano Lady Brienne, diventata ormai quello che desiderava ardentemente (un cavaliere), e Ser Jorah Mormont, munito del dono offertogli da Sam. Un gradino sopra ci sono Theon Greyjoy, la cui morte rappresenterebbe lo step finale della sua redenzione, e Beric Dondarrion, incapace di risorgere questa volta.

Ma coloro per i quali il destino sembra segnato non sono loro.

Sempre secondo Vulture, la morte potrebbe mietere tre vittime in particolare. Podrick, il cui allenamento con Lady Brienne non è bastato, e il Guardiano della notte Edd, dopo il discorso del precedente episodio.

Ma soprattutto Verme Grigio, considerando la tenera promessa fatta all’amata Missandei che suggerisce implicitamente chi, quasi sicuramente, non sopravvivrà alla battaglia.