Gattuso chiederà a De Laurentiis un regalo per il rinnovo: Matías Vecino

0
fonte: google immagini contrassegnate per essere riutilizzate

Dopo la convincente vittoria per 4-0 contro la Roma, il Napoli si è rilanciato alla grande nella corsa scudetto. La classifica dice 17 punti, ma come ha più volte ribadito l’allenatore Gennaro Gattuso i punti conquistati sul campo sono 18 (al pari di Inter e Sassuolo), ma in virtù del punto di penalizzazione comminato per la mancata presentazione della squadra nella sfida contro la Juventus, il Napoli si ritrova a 17 punti proprio come i bianconeri e la Roma.

Durante il calciomercato di gennaio, gli azzurri proveranno a puntellare la rosa per provare a competere il più possibile almeno per ritornare in Champions League. Lo Scudetto è già ben più difficile, nonostante le sei lunghezze di differenza dal Milan capolista non risultino così proibitive dopo aver giocato poco meno di un quarto delle partite totali.

Nelle prossime ore, una delle notizie più importanti in casa Napoli sarà quella del rinnovo di Gattuso che dovrebbe legarsi per ulteriori due anni alla panchina azzurra. Tra i primi cambi, però ci sarà probabilmente quello di Arek Milik, ormai separato in casa e destinato a partire. De Laurentiis vuole almeno 18 milioni di euro, ma nessuno sembra intenzionato ad accontentare il patron partenopeo.

A parte questo, secondo quanto riportato dal giornalista Fabio Santini nel corso del suo intervento durante la trasmissione “Il Processo” andato in onda ieri sera su La 7, il tecnico del Napoli Gennaro Gattuso avrebbe già chiesto insistentemente al suo presidente una specie di regalo per il suo rinnovo: si tratterebbe del centrocampista dell’Inter Matías Vecino.

L’uruguaiano era già stato ricercato in estate dal Napoli e si era anche parlato di lui anche nella trattativa per Politano, poi arrivato comunque da solo. Sebbene il reparto del centrocampo sia ben più folto rispetto all’anno scorso, Gattuso vorrebbe ancora un tassello in più. Vecino, tra le altre cose, garantirebbe quel quid di esperienza internazionale che manca in alcuni elementi della linea mediana azzurra.