Generation Gap, il programma tv che confronta diverse generazioni

0

Dal Lunedì al Venerdì su Rai 4 alle ore 15.25 va in onda il nuovo programma “Generation Gap” che mette a confronto giovani e anziani sulle vecchie e nuove abitudini. Un esperimento sociale suddiviso in 40 episodi da 25 minuti: 5 quelli andati in onda finora.

I partecipanti vengono messi a confronti su strumenti, mode e gusti che rispetto a qualche anno fa si sono evoluti. I tempi cambiano e con loro le abitudini: prima c’era la macchina da scrivere, ora il computer; la macchinetta fotografica digitale ha preso il posto del rullino; o ancora, le lettere si sono evolute con i messaggi istantanei.
Su tutto questo, e non solo, avviene il confronto tra la generazione dei nonni over 60 e quella dei più giovani tra i 6 e i 16 anni.

Diverse le reazione tra le parti: nelle prime 5 puntate i partecipanti si sono confrontati su cibi vegetariani, non particolarmente amati dai più piccoli; sul vecchio videoregistratore; il nuovo assistente vocale Siri non compreso del tutto dagli over 60; la mela cotta, la merenda dei nonni opposta alle merendine di oggi.
Ma non tutti i gap hanno suscitato reazione diverse. Tra questi quello che ha meno diviso finora è l’evoluzione del libro con il Kindle: il tradizionale cartaceo rimane il più amato anche dai nativi digitali, nonostante la comodità del piccolo e-book che non pesa e occupa poco spazio.

Generation Gap è dunque un esperimento sociale che fa pensare a quanto siano cambiati, spesso involontariamente, gli usi e i costumi tra le generazioni, e quanto allo stesso tempo non sia facile adattarsi alle evoluzioni o tornare indietro.