Germania, otto corpi di neonati abbandonati a se stessi

0
Wallenfels, abitazione dove sono stati trovati i corpi dei nonati

Grazie a una telefonata anonima, la polizia ritrova otto corpi  di neonati senza vita. Nella piccola cittadina di Wallenfels, nord della Baviera, una donna di 45 anni ha ucciso otto neonati, probabilmente suoi figli, e li ha nascosti nella sua abitazione. Il pomeriggio del 12 novembre un team dei medici riceve una chiamata anonima che avvisava dell’esistenza di vittime all’interno della casa. A questo punto le forze dell’ordine hanno deciso di perlustrare l’abitazione della donna: prima hanno trovato due corpi, poi altri cinque e poi un altro ancora. Il totale è di otto corpi di bambini ridotti in condizioni pessime.

Le autorità hanno riferito di aver aperto un’inchiesta e di dover aspettare i risultati dell’autopsia per stabilire la causa della morte dei piccoli. La presunta omicida non è stata ancora rintracciata, ma gli agenti hanno acquisito alcune informazioni dagli abitanti del quartiere; i vicini descrivono la donna come «gentile e cortese, che si occupava amorevolmente dei figli», mentre un conoscente dichiara che la donna ha abortito ben 4 volte. Come riferisce anche Bild, la 45enne ha avuto 7 figli, tre dal marito con cui conviveva nell’abitazione dove si è consumata la tragedia e 4 da un altro rapporto. Inoltre, Bild afferma  che avrebbe lasciato l’appartamento a settembre dopo una furiosa lite con il marito e che avrebbe detto a quest’ultimo, un giorno in cui era ubriaca, che aveva nascosto i corpi dei bambini nell’appartamento. Un dramma ancora tutta da svelare.