domenica, Maggio 19, 2024
HomeSpettacoloGossipGFVip, Sophie Codegoni criticata per la troppa esposizione della figlia sui social

GFVip, Sophie Codegoni criticata per la troppa esposizione della figlia sui social

Sophie Codegoni, da poco diventata mamma, ha lanciato la sua linea di vestiti per bambini scatenando non poche polemiche sui social

Sophie Codegoni è diventata da poco mamma della piccola Celine Blue, avuta assieme al suo compagno Alessandro Basciano. I due si sono conosciuti nella casa del GFVip e non si sono più lasciati. Ad oggi, l’influencer è finita al centro delle critiche per aver lanciato la sua linea di abiti per bambini e aver utilizzato la figlia come modella.

Sophie criticata sui social

La Bonas di Avanti Un Altro!, dunque, ha lanciato la sua collezione di vestiti per neonati e per sponsorizzarli ha deciso di pubblicare una carrellata di foto e video della figlia. Questa scelta di utilizzare una bimba molto piccola come modella, non è piaciuta agli utenti web che l’hanno accusata di essere fuori luogo.

Alcuni hanno avuto da ridire anche sul tipo di vestito che ha fatto indossare: “Tutto molto bello ma come l’altra volta non vedi come ha le gambe e braccia sente freddo”. Molti follower non si sono risparmiati e hanno criticato aspramente questa scelta di utilizzare la bimba come fenomeno mediatico.

Sophie di certo non è la prima mamma influencer della storia. Il dibattito sull’utilizzo dei bambini sui social come strumento di sponsorizzazione ormai va avanti da diverso tempo e ha coinvolto numerose vip.

L’esempio più evidente è sicuramente Chiara Ferragni, accusata ogni giorno di esporre eccessivamente i suoi figli sul web, o anche le sorelle Valli. Alcuni amano vedere questo tipo di contenuti, ritenuti anche in un certo senso simpatici, altri non apprezzano il modo di esporre così i propri figli.

Valentina Sammarone
Valentina Sammarone
"Giornalismo è diffondere ciò che qualcuno non vuole si sappia; il resto è propaganda. Il suo compito è additare ciò che è nascosto, dare testimonianza e, pertanto, essere molesto." (Horacio Verbitsky)
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME