Giocava nel Napoli, Vieri lo esalta: “Solo un pazzo poteva pensare di vendere uno come lui”

0

Christian Vieri è stato sicuramente uno dei migliori attaccanti al Mondo alla fine degli anni ’90. Nonostante l’addio al calcio, l’ex attaccante dell’Inter continua a seguire con molto interesse il calcio e spesso è opinionista nei principali programmi sportivi italiani. Le sue parole hanno sempre un certo effetto.

Al Festival dello Sport che si è avuto a Trento, Christian Vieri ha rilasciato alcune dichiarazioni in cui ha parlato di diversi aspetti ed anche di un calciatore del Napoli, Gonzalo Higuain. Ecco quanto evidenziato: “Ci sono pochi mancini in giro che mi somigliano. Gonzalo Higuain? Sono settimane che mi chiedo chi fosse il pazzo che voleva venderlo. È uno dei cinque attaccanti più forti al mondo e lo sta dimostrando“.

Vieri, quindi, ha esaltato il potenziale di Gonzalo Higuain. L’ex attaccante del Napoli è stato venduto da Aurelio De Laurentiis per 90 milioni di euro. Dopo i prestiti a Chelsea e Milan, è ritornato alla Juventus e in molti lo davano già per finito e via dalla squadra bianconera.

L’attaccante ha poi parlato anche di un altro attaccante italiano, Belotti e si è soffermato anche su Gigi Buffon: “Il Gallo? Grande centravanti, cuore granata. Voglio vederlo segnare di più perché ne ha le qualità. Il talento più duraturo del calcio italiano è Buffon. Può giocare altri dieci anni. A parte gli scherzi ci sono Barella, Tonali e Chiesa sono fortissimi. Era già una decina di anni che mancavano talenti di questo livello“.

Infine, Vieri ha parlato di una sua ex squadra, il Milan e della questione Piatek:Hanno preso un tecnico esperto come Pioli. Serve che la stampa gli dia tempo. Per vincere ci vuole tempo e non si può pensare che dopo due mesi una squadra giochi bene fin da subito. Serve tempo per migliorare e vincere. Piatek? Non dipende da un solo giocatore ma da tutta la squadra. Si gioca, si vince e si perde in undici. Se giochi insieme i risultati arrivano