Gioco d’azzardo in Italia: i dati del 2017

0
fonte foto: pixabay

È partito alla grande il 2017 per quanto riguarda il gioco d’azzardo nel nostro paese. Una tendenza fortemente votata al segno ‘+’ nei primi mesi dell’anno e che con l’arrivo dell’estate si sta ulteriormente rafforzando.
I perché non sono evidenti ma sta di fatto che con l’arrivo della stagione calda cresce l’interesse degli utenti per il gioco d’azzardo. Forse perché si ha maggior tempo libero ed allora prende piede tutto ciò che si sviluppa intorno al concetto dell’online.
I maggiori picchi di crescita del gioco si registrano infatti proprio intorno al comparto del web. Si parla soprattutto di casinò online. Entrando più nel concreto e tornando a parlare in generale di gioco d’azzardo, lo scorso anno 2016 si era chiuso con la cifra di non poco conto di 96 miliardi di euro generati dal settore.
Quest’anno le premesse sembrano essere delle migliori e si potrebbe anche arrivare a superare quella soglia. Si sta parlando qui di gioco d’azzardo complessivo, ovvero dalla somma di gioco online e gioco fisico. E, come ovvio, il riferimento è soltanto agli operatori regolarmente aderenti all’AAMS, quindi i Monopoli di Stato.
Andando a vedere cosa succede a livello regionale, c’è una conferma per Lombardia, Campania e Lazio; ovvero i tre territorio che, storicamente, si contendono lo scettro, forse per alcuni poco invidiabile, di regioni con il più alto tasso di giocatori.
Videolottery e slot machine sono gli strumenti più desiderati dagli italiani; e i supporti per fruirne sono sempre più multimediali. Cresce quindi il dato di chi gioca utilizzando direttamente il proprio smartphone e grande è la varietà dell’offerta sui casino online, cosi come anche i portali che offrono guide e consigli per tutti gli appassionati che vogliono giocare online dal proprio smartphone o tablet. Tutto sembra passare tramite la tecnologia internet e, per questo, negli ultimi anni è in crescita il dato di chi prova la sorte, anche una volta sola, accedendo tramite app ad un qualsiasi strumento da gioco.
Una tendenza equamente distribuita sul territorio; mentre a livello di gioco live, quindi fisco, ci sono alcune realtà più toccate rispetto alle altre. È il caso di città come Roma, Milano, Napoli e Palermo, dove si registra il più alto tasso di giocatori abituali.
A fronte della crescita della tecnologia online, come sopra indicato, resiste ancora uno zoccolo duro, formato soprattutto da over 40 magari poco adusi a tutto ciò che è multimediale, che porta avanti la passione per l’approccio live. Quindi direttamente nelle sale dove ci sono slot machine e video poker.
Strumenti che, ultimo dato interessante da citare, appassionano tutti indistintamente senza distinzione di classe sociale o di ceto. Almeno da questo punto di vista, il gioco d’azzardo sembra unire e mettere tutti d’accordo.