Gioie e dolori in campionato

0

serie-a-partite-calcio-campionato-diretta-streaming-app-iphone-android La vittoria della Roma nel match delle 12:30 contro il Napoli, manda la squadra partenopea lontana 9 punti dalla zona Champions, mentre la stessa Roma è ancora seconda grazie al gol di Pjanic. Altrettante gioie e dolori nelle altre partite,giocate alle 15:00; della ventottesima giornata di serie A. La Lazio continua a vincere e a convincere,con la settima vittoria consecutiva in casa del Cagliari di Zeman con il risultato di 3 a 1 ( Klose, Sau, Biglia(rig.), Parolo),e bracca ancora i cugini giallorossi che restano a meno uno,e portandosi a più 7 dal quarto posto (in attesa di Fiorentina-Sampdoria). Ritrova fiducia il Milan che torna a vincere in trasferta grazie al solito Menez; la squadra di Pippo Inzaghi batte il Palermo 2-1 al Barbera (Cerci , Dybala (rig.), Menez ). Affonda sempre più l’altra squadra di Milano che non riesce a battere tra le mure amiche un modesto Parma, la squadra di Donadoni infatti raccoglie un punto importante a Milano,più per il morale che per la classifica, al Meazza finisce 1 a 1 (Guarin, Andi Lila) e l’inter è sempre più lontana dalle posizioni che potrebbero regalargli un posto in Europa.Inzona retrocessione il Cagliari vede allontanarsi la zona salvezza,ma è aiutata dalle rivali,infatti l’Atalanta cade in casa con il Torino nonostante un meraviglioso gol di Pinilla, a Bergamo finisce 1-2 per i granata (Quagliarella,Glik,Pinilla). Nell’altra sfida salvezza tra Verona e Cesena tante emozioni,con il solito Luca Toni che nonostante le 37 primavere fa ancora sognare i suoi tifosi,oggi per lui una doppietta che ha illuso per un po i tifosi gialloblu,la squadra di Mandorlini infatti è andata in vantaggio di tre gol ma si è fatta recuperare dal Cesena grazie anche ad un eccellente prestazione di Brienza, al Bentegodi finisce 3-3 (Toni, Gomez,Toni,Carbonero,Brienza,Succi). A Reggio Emilia il mach tra Sassuolo e Chievo finisce 1-0 (Berardi),mentre il Genoa si fa fermare in casa da una buona Udinese (De Maio, Thereau).