Gita fuori porta coi bimbi? Non farti cogliere impreparata!

0

Molte volte si prova un irrefrenabile desiderio di evadere dalla propria routine. Una gita all’aria aperta, magari insieme alla propria famiglia, è l’ideale. Sono innumerevoli i luoghi da visitare e dove si può soggiornare, si può decidere basandosi sul clima, sul periodo dell’anno e sui propri gusti personali. Bisogna anche ricordarsi che i costi in alta stagione, ad esempio se si opta per una villeggiatura al mare a ferragosto, sono molto più elevati del normale.

 

In ogni caso, è bene avere chiaro cos’è importante avere con sé al momento della partenza, per non trovarsi impreparati in caso di imprevisti e inconvenienti. Alcune delle cose che sarebbe bene procurarsi sono fazzoletti, snack, una torcia, un caricabatterie portatile, uno zaino, una borraccia, salviettine umidificate, occhiali da sole, libri da leggere nel tempo libero e un ombrello. Vediamo nello specifico cos’è opportuno avere per le principali destinazioni.

 

Mare

Sabbia, mare, calore. Sono le prime cose che vengono in mente quando si pensa alla spiaggia. Ma cosa serve per passare un bel pomeriggio sotto al sole? Prima di tutto la crema solare, indispensabile da mettere appena si arriva, per evitare delle ustioni non poco dolorose e pericolose per i più iccini. Poi, naturalmente, l’ombrellone e i teli mare, la borsa termica con il ghiaccio per conservare gli alimenti (a tal proposito, evitate assolutamente la maionese, perché c’è il rischio di contaminazione della salmonella) e mantenere fresca l’acqua che si dovrà avere sempre in abbondanza. Ovviamente non bisogna scordare il necessario per fare il bagno: costumi, occhialini, asciugamani, qualcuno inoltre porta anche le pinne. I bambini in particolare adorano i giochi gonfiabili acquatici, ma state attenti a non perderli mai di vista mentre li usano, soprattutto nel caso di bimbi particolarmente piccoli.

 

Campagna

Una passeggiata tra i boschi, nel cuore della natura. Un ambiente completamente diverso da quello urbano a cui siamo abituati. Una bella idea da attuare nei prati delle campagne è un picnic: via libera a cestini, tovaglie (meglio se fatte apposta per essere stese su un prato), tramezzini e altre cibarie, bibite e snack. Un cesto può essere utile anche per raccogliere i funghi, cosa però da fare molto attentamente e con qualcuno di esperto, perché si rischia di incappare facilmente in specie velenose. In alcuni casi, soprattutto se negli ultimi giorni ha piovuto, ci possono essere tratti di terreno fangoso, e in questo caso possono essere utili degli stivali, magari degli stivaletti bambina per le bimbe più schizzinose, ma anche qualcosa che protegga i maschietti. Inoltre non dimenticate mai delle salviette umide.

 

MONTAGNA

In montagna i più piccoli adorano giocare con la neve e quelli più sportivi si cimentano in sport quali sci e snowboard. Anche qui serve la crema solare, per proteggere il viso dal sole in alta quota. Se si decide di provare qualche sport l’attrezzatura è indispensabile: sci e o snowboard, scarponi, pantaloni da montagna, maglioni pesanti e ovviamente il casco. Sci e scarponi, in particolare, si possono noleggiare nei pressi delle piste, molto consigliato nel caso non si pratichi spesso. È importante avere con sé medicinali, alimenti indicati per i bambini, il giusto vestiario e tutto il necessario per la cura personale e dei bimbi.

 

Per godersi al meglio la vacanza non bisogna stressarsi troppo, quindi non passate troppo tempo a controllare di aver preso tutto o rischiate di innervosirvi inutilmente, come spesso capita! Ora non vi resta altro che partire con la vostra famiglia e godervi un po’ di sana aria aperta.