A Giugliano si esulta per l’eliminazione della Juventus in Champions

0
I festeggiamenti a Giugliano, Foto TeleClubItalia
I festeggiamenti a Giugliano, Foto TeleClubItalia

L’eliminazione della Juventus in Champions League nella partita dell’Allianz Arena contro il Bayern Monaco ha inferto un altro colpo importante al calcio nostrano e al famoso ranking UEFA che prima o poi contiamo di scalare e ritornare ad avere a disposizione il fatidico quarto posto in Champions League, onde evitare che anche la terza classificata del nostro campionato debba partecipare al preliminare di agosto sempre molto ostico e che negli ultimi anni non ci ha affatto sorriso. Tuttavia questo problema sembra non essere molto sentito nel nostro paese e che ogni tifoseria pensi comunque a sé stessa e addirittura a festeggiare per le “disgrazie” altrui, specie quando riguardano odiate squadre avversarie. È successo mercoledì sera a Giugliano, in provincia di Napoli, proprio dopo le 23:30, quando l’arbitro ha dato il triplice fischio per porre fine ai tempi supplementari. Un gruppo di tifosi, presumibilmente napoletani, ha cominciato a festeggiare la vittoria del Bayern Monaco proprio come se si trattasse di un successo del Napoli, senza però che in campo fossero scesi in campo Higuaín e soci, anche perché la Champions il Napoli non la gioca, anzi, ha partecipato quest’anno all’Europa League venendo eliminato addirittura ai 16esimi contro il Villarreal a causa di uno scellerato turnover massiccio effettuato da Maurizio Sarri al Madrigal. Oltre a varie urla di festeggiamenti, in particolare in occasione del goal del pareggio di Müller (ascoltatisi a dir la verità non solo a Giugliano ma nel tutto il napoletano in generale) si è addirittura vista qualche bandiera del Bayern Monaco esposta fuori ai balconi, manco ci trovassimo in Baviera, come potete vedere nella Foto. E le bandiere sono rimaste anche il giorno seguente. Anche se quest’anno i partenopei non avranno problemi a qualificarsi in Champions League, dovrebbero comunque preoccuparsi per i prossimi anni, perché se dovessero ritrovarsi a qualche giornata dalla fine a lottare per il terzo posto, nel caso in cui non dovessero farcela, rimpiangeranno amaramente i festeggiamenti di mercoledì sera. Ma evidentemente l’odio Napoli-Juventus è troppo forte e quindi tutti i discorsi del Ranking stanno a zero.