Giulia De Lellis, attacca alcune sue colleghe: “Tante si vendono”

0
Giulia de Lellis
Giulia de Lellis

Dopo lo scoop che ha colpito il fidanzato, Andrea Iannone, Giulia De Lellis è tornata a far parlare di sé. A portarla al centro dell’attenzione sono state alcune sue dichiarazioni rivolte ad altre influencer.

L’INTERVISTA – L’ex corteggiatrice di Uomini e Donne, durante l’intervista a Vanity Fair ha attaccato alcune sue colleghe, dando loro delle “vendute”. Inoltre, ha risposto a chi la critica. L’influncer ha giustificato chi critica il suo mestiere, parlando di altre sue colleghe che, a suo parere, si vendono: “Perché tante mie colleghe, non tutte ma tante, si vendono e basta. Per cinque o diecimila euro sono pronte a sponsorizzare tutto, anche le cose che non amano, anche quelle che non si metterebbero mai.”
Lei, al contrario di molte, si reputa autentica e onesta verso i suoi follower. Si dice anche empatica in ogni cosa che fa.

L’AMORE PER LA MODA – La De Lellis ha poi raccontato la sua passione per la moda, l’iniziale problema alle superiori. La madre, infatti, l’aveva iscritta al liceo classico, la scuola più vicina a casa sua. La scuola di moda, infatti, distava un’ora e mezza. Fin da subito, però, Giulia ebbe difficoltà con latino e greco ed è per questo che fu mandata a prendere ripetizioni da Simonetta, una professoressa.
Decise allora che delle due ore passate ogni settimana da Simonetta, una l’avrebbe passata nella libreria sotto casa sua. “Era un posto bellissimo: vendevano riviste e libri di moda, con tanto di cartamodelli e tessuti”, così racconta la ragazza. Un giorno, però, la professoressa la colse in flagrante e Giulia De Lellis fu quindi costretta a confessare la verità. Tutto, però, si risolse per il meglio: “Lei chiama la mamma, parlano per mezz’ora, mentre io aspetto in corridoio. Il giorno dopo vengo trasferita dal liceo classico alla scuola di moda a un’ora e mezzo di autobus”.