Giulia De Lellis confessa di avere una patologia: ecco di cosa si tratta

0
Giulia de Lellis
Giulia de Lellis

Giulia De Lellis è tra le influencer italiane più seguite. Tutto è iniziato negli studi di Uomini e Donne e da quel momento per la giovane romana è partito un periodo che le ha permesso di realizzare molteplici sogni.

Quando scegli di fare un lavoro cosi esposto inevitabilmente paghi lo scotto della vita sempre in vetrina, quella fatta di gossip e paparazzi anche nei momenti più intimi e personali. Spesso ad ogni modo, è proprio scelta la condivisione mediatica rispetto ai propri problemi personali, in quanto è visto come un modo per poter incoraggiare e motivare le persone che si trovano nella stessa condizione.

Proprio alla luce di questo Giulia ha confessato di essere stata colpita da una patologia che le ha scombussolato la vita, considerando anche il suo essere ipocondriaca, di cosa si tratta?

Neuroma di Morton: sintomi e rimedi

Giulia ha raccontato di essere stata afflitta dalla sindrome di Morton. Ma che cosa si intende? Si tratta di una patologia molto diffusa che colpisce maggiormente le donne. Entrando nel dettaglio, il Neuroma è provocato da microtraumi cronici che infiammano i nervi digitali, maggiormente il terzo.

Con il passare del tempo ad ogni modo, i microtraumi portano all’ispessimento del nervo che inevitabilmente aumenta di dimensioni. Il nervo schiacciato provoca incessanti fastidi. Il Neuroma di Morton risulta quindi una patologia degenerativa dei nervi plantari.

I sintomi principali sono: un dolore forte alle ultime dita del piede, formicolio e perdita di sensibilità. Ma quali le cause? Spesso queste ultime sono collegate alla conformazione del piede che provoca un cattivo appoggio.

Ad ogni modo ci sono dei rimedi efficaci utili per alleviare il dolore tra cui la prescrizione di calzature adeguate. Come primo intervento si può poi ricorrere ad infiltrazioni cortisoniche, insieme a plantari per migliorare l’appoggio del piede ed evitare di schiacciare il nervo. Insieme a questo anche la fisioterapia fatta con la giusta costanza potrebbe migliorare notevolmente la condizione.