ESLUSIVA- Giuseppe Cesarano:” Vi svelo perche’ instagram e’ la svolta shock per ognuno di noi!”

0
Giuseppe Cesarano
Giuseppe Cesarano

In esclusiva per Dailynews24 Giuseppe Cesarano.

Ci racconti chi è Giuseppe Cesarano
Sono un semplice ragazzo dalle umili origini e con una testa piena di sogni. Papà commerciante, mamma casalinga. Ho sempre cercato di realizzare tutto ciò che mi passasse per la testa. Non mi è mai mancato niente, ma già dall’età di 16 anni aspiravo ad avere la mia indipendenza. A quell’età ho scelto di non andare più a scuola (non mi sono mai diplomato) e ho iniziato a lavorare nel negozio di ferramenta di famiglia. Nei due anni successivi ho migliorato le mie qualità imparando a stare a contatto e relazionarmi con le persone. All’età di 18 anni ho lasciato il negozio e iniziato a collaborare come rappresentante per una nota azienda campana, sempre nel campo della ferramenta, posizione che mi ha sempre affascinato fin da piccolo, in quanto ho sempre visto i “rappresentanti” su un livello maggiore della persona che ha un classico posto fisso da operaio. Lavoro, alla fine, durato solo qualche mese, vista poi l’apertura imminente del mio negozio di sigarette elettroniche che gestivo con mia mamma. Negozio aperto e chiuso dopo soli 9 mesi. Insomma, fallimenti sì, ma io penso che non esiste il vero e proprio fallimento. Ogni cosa che fai è una lezione e un’esperienza.

Di che cosa ti occupi attualmente?
Già da qualche anno ormai mi occupo di Fitness e MultiLevel Marketing, aiuto le persone a migliorare la propria forma fisica e guadagnare soldi extra col concetto dello sport e del migliorarsi.
A queste attività ho aggiunto anche Web & Digital Marketing, e trading in cryptovalute.

Quali sono le tue passioni?
Se potessi indicarne una sola indicherei la musica. Sono un amante della musica a 360°, in tutti i suoi generi. Qualche mese prima di abbandonare la scuola, all’età di 16 anni, ho stretto importanti amicizie che mi hanno permesso di entrare nel mondo della notte e dare sfogo alla mia passione, quella del DJ. Quindi di giorno lavoravo al negozio, e di notte suonavo nei locali della zona. Ho avuto anche l’opportunità di partecipare e vincere alcuni contest, e una radio locale passava i miei DJ Set mixati un giorno a settimana. Oggi non suono più, per scelta. Quando ho iniziato a vedere troppo schifo in giro e una mentalità ancora da retrogradi (se il DJ non porta persone allora non è buono) ho tratto le mie conclusioni, ahimè sacrificando la mia passione.
La mia famiglia non era d’accordo inizialmente con la mia scelta di suonare nei locali (e ci credo, con le cose che si sentono in Tv!), come non erano d’accordo sul fatto che io avessi abbandonato la scuola. Alla fine però hanno sempre appoggiato ogni mia scelta, non si sono mai messi contro, e questo non è da sottovalutare perchè ci sono molti genitori che modellano i figli a proprio piacimento. Io sono un uomo con la testa sulle spalle, e da loro ho sempre ricevuto il “via libera” in qualsiasi cosa che mi piacesse. Nessuno però mi ha mai regalato niente. Ho imparato a capire il valore dell’educazione, dei soldi, e del tempo già da piccolo. E oggi posso solo ringraziare!
Mi sono sempre divertito, e ho sempre cercato di raggiungere i miei obiettivi.

Che rapporto hai con i social network?
Vanno di pari passo alla mia vita quotidiana. Instagram, nel dettaglio, è il punto di svolta per ognuno di noi. Se pensiamo semplicemente che al momento della pubblicazione di questo articolo Instagram conta quasi 1 miliardo di utenti attivi e 40 miliardi di foto pubblicate ogni giorno, ci rendiamo conto del potenziale che abbiamo davanti. Per come la vedo io, Facebook per quanto è nel presente fa già parte del passato. Pensate che il 96% delle persone che fanno marketing sono su Facebook, mentre su Instagram solo il 36%. I giovani sono i più attivi, più della metà degli utenti ha meno di 35 anni. Perchè piace di più rispetto agli altri Social? E’ una piattaforma rapida e veloce, ma soprattutto d’impatto, in cui l’utente vuole semplicemente vedere una foto con breve didascalia.
Basti pensare che per quanto riguarda le pubblicità, con 10€ investiti hai la possibilità di raggiungere in media oltre 10’000 persone. Vi sembra un costo elevato questo? Beh, tra qualche anno per raggiungere le stesse persone il costo sarà almeno del triplo!! Al giorno d’oggi scegliere di investire su questo Social Network significa prendere un grosso e netto vantaggio rispetto a chi deciderà di investirci tra qualche anno. E non parlo solo di soldi. Parlo di investire il proprio tempo a capirne di più a riguardo. Io l’ho fatto, ho investito il mio tempo in formazione, seminari, articoli. L’algoritmo di Instagram è complesso, e non si finisce mai di imparare. Sono sempre pronto ogni volta che esce qualche notizia a studiarne tutti gli scenari possibili. Tutto ciò ha portato ad una crescita del mio profilo, e a “partorire” il mio primo eBook su come migliorare il proprio volto digitale su Instagram.

Qual è il tuo sogno nel cassetto?
L’obiettivo principale è costruirmi una vita da cui non mi serva prendermi una vacanza. Lavorare quando voglio, come voglio, dove voglio, e con chi voglio. Mentalità che ho sviluppato già in giovane età, andando contro tendenza alle idee della maggior parte delle persone.

Quali sono i suoi progetti futuri?
I progetti sono vari. Uno tra tutti è l’aiutare altre persone a raggiungere i propri risultati, in qualsiasi campo in cui sono coinvolto (dal Fitness, al proprio profilo Instagram). E proprio su quest’ultimo stiamo iniziando, col mio Team, ad aiutare privati ed aziende a raggiungere più visibilità e migliorare le proprie attività commerciali sui Social Media.
Collegandomi all’obiettivo principale che ho citato prima, mi rendo conto che non tutti vediamo il mondo allo stesso modo.
La mentalità tradizionale è lavorare un anno intero per poi prendersi quei 15/30 giorni di “stop” ad Agosto, ma spesso si finisce per portarsi il lavoro con se anche in vacanza. Che senso ha? Lavorare un anno intero senza godersi le minime cose e mettere tutto da parte per una banale vacanza… ti accorgerai prima o poi che il tempo sarà passato, e tanti rimpianti seppelliranno il tuo morale e la tua vita. Cambiando punto di vista invece, ed è possibile per ognuno di noi, possiamo decidere ogni singolo giorno come muoverci nei confronti della vita. La vita è tutta un punto di vista. Dico sempre che quest’ultima è una sola, è un dono che ci è stato regalato e l’abbiamo ricevuta in prestito, ma prima o poi dobbiamo riconsegnarla.
I tempi sono cambiati. Il mondo è cambiato. La domanda è: vogliamo restare ancora ai tempi della pietra e seguire “il gregge” e le vecchie mentalità che le nostre generazioni ci hanno trasmesso, o vogliamo godercela tutta magari sacrificando qualche anno della nostra vita per poi vivere alla grande, senza pensieri e senza problemi?

Gallery Giuseppe Cesarano