Glik… l’uomo Toro

0

Glik arrivano serene tedesche e inglese, ma Cairo ha il piano B. Il capitano-goleador ora pensa solo alla sua sesta stracittadina

È l’uomo che in casa Torino ti sa far vincere una partita, conquistando un rigore o meglio segnano di testa, nonostante sia un difensore. Fino ad ora ha messo a segno otto reti. Glik è il capitano, l’anima, insieme a mister Ventura, di questo Torino. E per questo su di lui hanno messo gli occhi due formazioni della Bundesliga il Wolfsburg e il Leverkusen, pronte a mettere sul piatto  14 milioni, mentre dall’Inghilterra dal Tottenham West Ham.

Ma Glink, che ha il contratto in scadenza nel 2017, non può, anzi direi non deve, partire e per questo scatta il piano di Cairo. Il presidente granata ha pronto una proposta di rinnovo con adeguamento dell’ingaggio. Ora il capitano-goleador si appresta a vivere da protagonista il suo sesto derby. Il suo bilancio personale fin qui conta 5 sconfitte su 5 e un espulsione rimediata nel 2012 che ora è e restare un lontanissimo ricordo.

MA CHI E’ KAMIL GLIK – Glik nasce a Jastrzębie-Zdrój in Polonia il 3 Febbraio 1988. Ha iniziato la carriera nelle giovanili di MOSiR Jastrzębie Zdrój e WSP Wodzisław Śląski, per poi passare allo Silesia Lubomia.si trasferisce in Spagna per indossare

Glik con la maglia della nazionale polacca
Glik con la maglia della nazionale polacca

la maglia dell’Horadada, dove viene notato dal Real Madrid. In seguito disputa due stagione con la “squadra C” dei blancos, per poi tornare nel suo paese nel 2008 firmando per il Piast Gliwice. Dopo una sola stagione i dirigenti polacchi offrono Glik al Palermo. Con i rosanero esordisce nell’andata dei play-off di Europa League contro gli sloveni del Maribor (vittoria per 3-0), giocando titolare. Questa fu l’unica apparizione con il Palermo. A Dicembre fu girato in prestito al Bari dove incontra per la prima volta Giampiero Ventura. Ed è nel derby con il Lecce che il centrale difensivo debutta in Serie A, con il Palermo zero presenze. Tornato a Palermo non rientra nei piani dei rosanero e finisce nuovamente sul mercato venendo acquistato nel 2011 dal Torino. Ed è il 12 Luglio del 2011 che inizia la favola Toro per Glik. Coni granata, che militano in Serie B, esordisce il 13 Agosto. La sua primo gol nel campionato italiano cadetto arriva alla 34° giornata contro la Reggina. Con il Torino ottiene la promozione in Serie A. Il 22 giugno 2012 Palermo e Torino si accordano per il rinnovo della compartecipazione. Pochi mesi dopo il polacco segna il suo primo gol nel massimo campionato italiano in casa della Lazio. Il 20 giugno il Torino acquisisce l’intero cartellino del giocatore risolvendo a proprio favore la compartecipazione con il Palermo. Dopo la partenza di Rolando Bianchi Ventura lo sceglie come capitano. Da qui in poi la storia è a conoscenza di tutti.