Gomorra, record di ascolti per i primi episodi della terza stagione

Sky ha comunicato che si tratta del miglior esordio di tutti i tempi sui propri canali

0
Gomorra, Fonte Foto: Google
Gomorra, Fonte Foto: Google

Debutto col botto per l’attesa terza stagione di Gomorra, i cui primi due episodi sono andati in onda su Sky Atlantic HD lo scorso 17 novembre registrando ascolti altissimi nonostante l’anteprima cinematografica di appena due giorni prima, nel corso della quale gli stessi due episodi erano stati proiettati nelle sale di tutta Italia.

Le prime due puntate della nuova stagione, infatti, sono stati visti complessivamente da 978.000 spettatori medi, con 1 milione 495.000 spettatori singoli. Nel dettaglio, il primo episodio è stato visto da circa 1 milione 13.000 spettatori, mentre il secondo ha registrato ascolti leggermente più bassi.
Sky ha comunicato in una nota che si tratta del miglior esordio di tutti i tempi sui propri canali, paragonandolo a una finale di Champions League.

L’acclamata serie televisiva italiana basata sull’omonimo best-seller dello scrittore Roberto Saviano si apre in questa terza stagione con i funerali di don Pietro Savastano, ucciso alla fine della seconda stagione per mano di Ciro Di Marzio proprio in accordo con Genny Savastano. La comparsa sulla scena di un nuovo gruppo criminale porterà ad espandere la zona oggetto di contesa, limitata fin qui entro i confini di Scampia e Secondigliano. I nuovi arrivati cercheranno di prendere lo spazio che credono di meritare, causando così la reazione dei vecchi boss che scenderanno in campo per mantenere il potere.

Mentre si profila una nuova alleanza al femminile tra i personaggi di Scianel e Patrizia, continua il conflittuale rapporto tra Genny e Ciro, sulla cui rivalità sarà incentrata buona parte della nuova stagione: mentre il primo consoliderà il proprio potere a Secondigliano e Scampia, il secondo si trasferirà per qualche tempo in Bulgaria per poi ritornare a Napoli.