Got(spoiler), un personaggio doveva sopravvivere

0
Game of Thrones Final Season, fonte screenshot youtube
Game of Thrones Final Season, fonte screenshot youtube

La tormenta causata dal finale di stagione della serie Game of Thrones, è ben lontana dal concludersi.

Tra i numerosi problemi di scrittura, una certa fretta a porre il punto finale allo show, e dimenticanze sul set, i fan continuano ad infuriarsi.

Mentre sul web spuntano critiche e petizioni come funghi, una di queste risalta in quanto particolarmente interessante.

Non si tratta di una critica vera e propria ma più di una osservazione (quasi una giustificazione) fatta da Dave Hill.

Ma chi è costui vi chiederete. Non è altri che l’assistente dei produttori esecutivi e sceneggiatori David Benioff e D.B. Weiss.

Possiamo quindi ritenere attendibili le informazioni in possesso di Hill e probabilmente veritiero quanto ha affermato alla rivista Entertainment Weekly.

Ecco quello che ha detto. In pratica Jorah Mormont, caduto durante la battaglia di Grande Inverno, non doveva morire.

La fedele guardia del corpo (friendzonato come si deve) di Daenerys, interpretato da Iain Glen, doveva subire un destino del tutto diverso.

Morire per mano dei mille non morti che lo circondavano, tutto per proteggere l’amata Regina, inizialmente non era il suo fato.

Sarebbe dovuto sopravvivere, non solo a quella battaglia ma anche alla successiva ad Approdo del Re.

Uccisa Daenerys, doveva partire in esilio al Castello Nero, passando in seguito dal tunnel per attraversare la barriera, con Jon Snow e Tormund.

Evidentemente i piani degli showrunner sono cambiati, forse per il meglio essendo la morte di Jorah una delle più riuscite e toccanti.

Ci viene però naturalmente da chiederci come avrebbero fatto a sopportarsi lui e Jon, considerato che è proprio quest’ultimo ad aver pugnalato Daenerys.

Sarebbero riusciti ad andare d’accordo nonostante tutto? Forse no e per tale ragione ci sono stati cambiamenti nei piani iniziali.

Ma sono solo supposizioni.