Grande Fratello 12, ex concorrente condannato a 2 anni di reclusione

L'ex gieffino, già denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e maltrattamento ai genitori, è stato anche accusato dalla ex fidanzata di violenza.

0
Grande Fratello
Grande Fratello

Un ex concorrente del Grande Fratello 12 è stato condannato a due anni di carcere a seguito di diverse accuse collezionate in questi anni. Stiamo parlando di Kiran Maccali, già molto discusso ai tempi del programma. Due anni fa, l’ex gieffino è stato arrestato dai carabinieri di Romano di Lombardia per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e danneggiamento aggravato e denunciato a piede libero per maltrattamenti nei confronti dei suoi genitori.

Tuttavia, mentre l’uomo era in attesa di giudizio per i maltrattamenti ai danni dei genitori, la ex fidanzata l’ha accusato di violenza e stalking. Pare, infatti, che la donna avesse chiuso la relazione con Kiran proprio per l’aggressività nei suoi confronti, tradimenti e abuso di alcol e droghe.

Secondo la testimonianza della donna, l’8 marzo 2018 l’ex gieffino l’avrebbe aspettata sotto casa per violentarla, violando le misure cautelari a cui era stato sottoposto. Adesso per Kiran si è messa veramente male poiché è stato condannato in primo grado a due anni e due mesi di reclusione.

Il pm, tuttavia, aveva richiesto per lui una condanna maggiore a sei anni e sei mesi ma il giudice ha respinto la richiesta riconoscendo l’attenuante di “minore gravità” per l’accusa di violenza sessuale. Inoltre, secondo il quotidiano Libero, Kiran sarebbe già stato trasferito nel carcere di Bergamo.