domenica, Marzo 3, 2024
Home Blog

Grande Fratello: scarcerato l’ex gieffino accusato di collaborare con un clan mafioso: ”Sono stato massacrato sulla base di informazioni infondate”

0

Era stato arrestato lo scorso 12 Maggio l’ex gieffino Daniele Mastroianni. Era stato accusato di aver collaborato con il clan mafioso dell’Acquasanta insieme ad oltre 90 persone e di aver fatto da prestanome per una società di caffè che risiede tra Palermo e Milano.

DANIELE MASTROIANNI SCARCERATO, LE ACCUSE SONO STATE RITIRATE – A dichiararlo è stato lui stesso in un’intervista. Grazie a quest’ultima l’uomo ha potuto difendersi e dire la sua circa la questione: ”Da un giorno all’altro mi sono sentito dare del mafioso: hanno distrutto me e tutta la mia famiglia”.

Ha poi proseguito affermando: ”Sono stato massacrato sulla base di informazioni infondate. L’accusa era infamante e assurda: sarei stato un riciclatore di soldi della mafia.”

Ha poi proseguito: “È basata esclusivamente sulle intercettazioni telefoniche risalenti all’anno scorso la cui valenza è stata smentita dal mio difensore con documenti ineccepibili che dimostravano la mia innocenza e correttezza”.

DANIELE MASTROIANNI SI DIFENDE DA ALTRE ACCUSE CIRCA LA SUA PERSONA – Alcuni l’avevano anche descritto come uno sciupafemmine e avevano dichiarato che non aveva un lavoro stabile da tempo. L’uomo si è difeso anche da queste accuse dichiarando:‘ ‘Ho una compagna da dieci anni e una figlia di sette mesi, dalla mia ultima dichiarazione dei redditi risulta che ho fatturato 330mila euro, non con la società di caffè di cui parlano le indagini, l’unica in cui ho investito e preso dei soldi, ma con una ditta di noleggio di auto di lusso e una società che si occupa di energia che ha un portafoglio di clienti da 30milioni di euro”.  

Ha poi concluso dichiarando: ”Non ho ancora avuto il coraggio di leggere tutti gli articoli usciti su di me, non sono pronto a rivivere tutto. Senza la mia famiglia e il mio legale Gian Piero Biancolella non sarei qui a parlare. Non tutti quelli che subiscono un’accusa così infamante hanno la possibilità di farsi difendere dal migliore avvocato che c’è”.