Grey’s Anatomy 13×21: “Don’t stop me now”

0
Fonte foto: screen da youtube

Il perdono è la chiave di questo nuovo episodio di Grey’s Anatomy, Meredith tornata dalla gita fuori porta con Nathan, decide finalmente di parlare con Maggie. Gli atteggiamenti del Dr. Riggs alla conferenza stampa, però mettono Maggie davanti ad una verità cruda.

La Dr. Pierce di fatti si fa due conti e alla soluzione ci arriva da sola, si indispettisce come una quindicenne al primo ciclo mestruale e mette sua sorella Meredith davanti ad una faticosa confessione.

Nel frattempo Arizona e Amelia si trovano ad affrontare un caso davvero difficile, dovranno far nascere il figlio di una donna che da lì a breve sarebbe morta. Credo che Amelia abbia rivisto molto di se e della sua storia in quella donna, tanto da lasciarsi andare in uno stretto abbraccio in ascensore con Owen.

La storia dei vermi è qualcosa che vi risparmierei, ma l’intreccio Webber-Avery-Kepner-Bailey è qualcosa che mi ha incuriosito tanto. Non ho ben capito perché Shonda ha deciso di mettere da parte per il momento quello che è successo fra April e Jackson, ma personalmente nelle parole di April, leggevo frecciatine molto chiare. Che Jackson e April abbiano deciso di tornare insieme?

Alla fine Meredith non ha mai dovuto combattere per il proprio uomo, in tutta la sua lunga storia, fatta di catastrofi e morti non le si era mai presentato questo problema Pare che Maggie abbia smesso di fare la quindicenne mestruata e chissà se ci sarà mai un faccia a faccia con Nathan!