Grey’s Anatomy 14×10: “Personal Jesus”

0
Fonte foto: screen da youtube

E’ April Kepner la protagonista di questo nuovo episodio “aprilcentrico” a cui Shonda Rhimes ha voluto dedicare un intero episodio per capire al meglio questo personaggio tanto odiato e non compreso dal pubblico.

April protagonista di una delle storie d’amore più importanti in Grey’s Anatomy si ritrova ad affrontare una serie di eventi che la mettono dinanzi ad una verità che fino ad allora non era palpabile. Il suo ex, quello che ha abbandonato all’altare per fuggire con Jackson, si presenta in ospedale per il complicato parto della sua prima bambina ed è proprio April ad assistere sua moglie.

Nel frattempo in ospedale il Dr. Paul viene soccorso in seguito ad un incidente e la sua attuale fidanzata capisce di volerlo denunciare con il sostegno di Jo. Il tema delle violenze affrontato nella scorsa puntata ha creato non poche discussioni sul web e questa volta il filo conduttore della puntata mira ad una conclusione non del tutto favorevole per la giustizia. Paul è cerebralmente morto in seguito ad un attacco d’ira e le due donne, che per anni sono state abusate, decidono di donare i suoi organi come riscatto alla vita.

Particolare il caso del dodicenne sparato dalla polizia e poi in seguito morto, questo episodio di fatti apre lo scenario ad una verità piuttosto evidente ma sempre taciuta. Il tema del razzismo è sempre stato ben presentato nello show sotto ogni forma possibile, questa volta però sono gli stessi protagonisti della serie a farne un buon uso e a trasmettere un messaggio piuttosto chiaro riguardo il delicato argomento che riguarda le ostilità delle forze dell’ordine verso etnie diverse.