Guè Pequeno su Ghali: “È un fake”

Il rapper contro il trapper in un'intervista per il Corriere della Sera.

0
Fonte Flickr.com Autore: Pek

Guè Pequeno, pseudonimo del rapper Cosimo Fini, ha rilasciato una lunga intervista al quotidiano Corriere della Sera e ha parlato dell’uscita del suo prossimo album, Mr. Fini. Tra una chiacchiera e l’altra, il rapper milanese ha avuto da ridire sul collega Ghali, astro nascente della trap, molto amato dagli italiani.

PEQUENO VS GHALI – Da pochi giorni Ghali ha rilasciato il suo nuovo disco, DNA. Le canzoni del nuovo progetto musicale saranno proposte nel prossimo concerto in drive-in che si terrà in Germania il 26 giugno. Per i concerti italiani, invece, si dovranno attendere i mesi autunnali. In questi ultimi giorni, si è parlato molto del tema del razzismo e Guè Pequeno ha avuto modo di dire la sua:

“Lo si capisce dai cori allo stadio… Semplificando il discorso: in Italia il calcio è tutto, le tifoserie sono a destra, non c’è quindi da stupirsi dei risultati di Salvini. Non avremo mai un rapper nero al numero uno. Ghali è un fake. Appartiene all’universo fashion: non sarà mai un idolo del mondo di colore.

Per quanto riguarda, invece, l’uscita del suo nuovo disco, Mr. Fini, il rapper ha dichiarato: Da tempo pensavo di usare il cognome in un titolo, come Lil Wayne con la saga ‘Tha Carter0: dà importanza. […] Ho cercato di avere un suono senza tempo e ispirato da tutti tempi: anni 80, il reggae, anni 90. Non è un disco di tendenza, non volevo fare quello che fanno tutti”.

Il rapper parla anche della copertina del suo nuovo album, in abito bianco mentre accarezza un gatto: “Don Vito nel ‘Padrino’, il dottor Male di ‘Austin Powers’, nel cartoon dell’ispettore Gadget: il gatto è simbolo di potere gangsta”.