Higuaín rifiuta la convocazione con l’Argentina per tornare al top

0

Gonzalo Higuaín è senza dubbio il personaggio dell’estate 2016 (ma molto probabilmente del decennio) visto il suo trasferimento dal Napoli alla Juventus per il pagamento dell’intera clausola rescissoria pari a 90 milioni di euro. Tuttavia la sua stagione in bianconero è leggermente in salita per via del suo peso non ancora ottimale e di una condizione ancora da raggiungere. Per questi motivi l’attaccante argentino ha iniziato le due gare dalla panchina. Alla prima, contro la Fiorentina, è riuscito comunque a trovare il goal al debutto risolvendo per altro la partita subentrando nel secondo tempo; contro la Lazio invece non è riuscito a ripetersi. Adesso l’obiettivo è uno: giocare titolare a partire dalla prossima partita dopo la sosta. Per fare ciò il Pipita ha deciso di dire no alla convocazione in Nazionale del nuovo CT della Selección Bauza. Un grande segnale a tutto l’ambiente dunque e la possibilità di lavorare in tranquillità a Vinovo sia sul campo, ma soprattutto a tavola dove il suo nutrizionista ha già studiato il piano per il recupero. Come riporta la Gazzetta dello Sport il segreto della sua dieta è quello dell’eliminazione totale dei carboidrati quindi addio pasta e pane. I passi in avanti ci sono già stati se consideriamo per esempio la sua forma nell’amichevole casalinga di Villar Perosa fino alla partita con la Lazio. La coppia Dybala – Higuaín dunque è pronta a fare il suo debutto dal primo minuto dalla prossima partita che la Juventus giocherà dopo la sosta contro il Sassuolo.