I dubbi della Juventus su Matias Soulé

0
Juventus, fonte Pixabay
Juventus, fonte Pixabay

Matias Soulé continua a tenere banco in casa bianconera. L’argentino vorrebbe maggiore minutaggio

Una delle sorprese della stagione in Italia è stato Matias Soulé, 19enne giocatore della Juventus. Titolare in quattro delle 17 partite disputate nella stagione in corso, la sua continuità dipende dall’attivazione di una clausola di prolungamento del contratto per due anni, a partire dal 2024, quando scadrà il suo attuale contratto.

CalcioMercato.com riporta che è proprio questo il valore attuale dei bianconeri. D’altra parte, la squadra piemontese sa che il giocatore vuole avere più spazio e minuti, e per questo ha sondato anche la possibilità di cederlo in prestito a un’altra squadra per avere quei minuti.

Il giocatore resta?

Nel caso in cui Angel Di Maria dovesse salutare a fine stagione i bianconeri potrebbero puntare tutto sul giovane argentino. Il rinnovo di contratto è ancora in dubbio, ma la voglia di farlo rimanere sembrerebbe esserci. Proprio sul connazionale, e non solo, il giovane ha detto qualche parola.

Ecco qui degli estratti dall’ultima intervista: “Ogni giorno imparo di più sulla squadra. Cerco di guardare ogni dettaglio di loro e di Ángel, che è mancino e gioca nella mia posizione. È eccezionale. Ammiro tutto di lui. Come lui conduce la palla, la qualità che ha, come calcia, la sua testa. Mi ha spiegato come colpire la palla quando dribblo. Piano piano sto imparando. Sono rimasto sorpreso dal fatto che mi abbiano convocato. Sapevo che c’era la possibilità essere convocato per il Mondiale Under 20, un giorno mi si è avvicinato il direttore della Next Gen e mi ha detto che mi avevano chiamato. Pensavo che fosse per gli Under 20, ma poi ho capito che era per la nazionale maggiore. È stato pazzesco”.