Ibrahimovic, i retroscena boom di Cole: “Si credeva Dio, in una discussione con me alzò le mani”

"‘Mettile giù!’ - gli dissi - Onestamente, stavo pensando, potresti avere ragione ma con me non ti permetti di alzare le mani così"

0
Zlatan Ibrahimovic
Fonte foto: Di Tasnim News Agency, CC BY 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=70430650

A dir poco scottanti i particolari relativi a Zlatan Ibrahimovic raccontati da Ashley Cole, ex terzino inglese che ha giocato con il colosso svedese ai Los Angeles Galaxy, ha rilasciato alcune dichiarazioni sull’attaccante del Milan:

“Dovete sapere che Zlatan ha due personalità. Con noi, negli spogliatoi, era brillante, calmo, molto umile. Ma per i media, pensa di essere Dio”, ha esordito il noto calciatore ai microfoni di un’emittente locale.

“Delle volte è accaduto che negli spogliatoi, in certe occasioni, ha attaccato i suoi compagni ed ha incolpato i ragazzi per il loro comportamento con la palla, la loro lentezza”.

“Se ci sono mai state alcune discussioni tra noi due? Con me ci ha provato una volta. Ha alzato le mani in aria e io ho detto: ‘Mettile giù!’ Onestamente, stavo pensando, ‘potresti avere ragione ma con me non ti permetti di alzare le mani così!“, ha concluso l’ex calciatore di Arsenal e Roma.

Ibrahimovic, intanto, si sta dedicando al 100% a far bene nel suo ritorno in Serie A, e sta già tornando a conquistare i cuori dei suoi tifosi dopo aver segnato a poco tempo dal suo debutto in campo.