Icardi vede solo in “bianco e nero”: l’Inter ancora ostaggio del suo bomber

0
Mauro Icardi, fonte Di Football.ua, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=35535865
Mauro Icardi, fonte Di Football.ua, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=35535865

Niente Napoli nel futuro di Icardi che ha occhi solo per i bianconeri e aspetterà per questo fino all’ultimo giorni di mercato pure di ritrovarsi in squadra con Ronaldo e soci. L’Inter dovrà farsene una ragione: Maurito continuerà ad essere una vera spina nel fianco fino all’ultimo dei suoi giorni in nerazzurro.

Il bomber argentino ha definitivamente chiuso ad ogni possibilità di approdare in qualsiasi altro club che non sia la Juventus. Il Napoli del “vulcanico” De Laurentiis ci aveva provato in questi giorni mettendo sul piatto anche un suo pupillo come Arkadiusz Milik. Tuttativa il clan Icardi-Nara continua a mostrarsi totalmente refrattario ad ogni corteggiamento.

Ostaggi del proprio giocatore

E’ un vero peccato per l’Inter che, a distanza di 7 mesi, continua ad essere ostaggio del suo tesserato. Il giocatore, ormai ufficialmente fuori rosa, continua ad allenarsi da solo mentre i suoi compagni procedono con la rifinitura di schemi e posizioni per il prossimo campionato.

Lui e il suo entourage hanno fatto sapere che non hanno intenzione di lasciare Milano a breve. Anzi hanno rilanciato dichiarando che se non dovessero arrivare offerte (dalla Juventus) allora il giocatore rimarrà, da separato in casa, sulle tribune di San Siro. La rottura è talmente insanabile che la squadra e il giocatore hanno addirittura orari diversi in cui adoperare gli attrezzi della palestra e i campetti del centro d’allenamento di Appiano.

La Juve rimane alla finestra

Dal canto suo la Juve non mostra alcuna fretta nel presentare all’Inter la propria offerta. Il giocatore vuole vestire solo il bianconero e non si temono intromissioni di altri club nella trattativa. La strategia è quella di aspettare l’imminenza della conclusione della sessione di mercato per assestare il colpo risolutore. A quel punto l’Inter si troverà davanti ad un bivio davvero troppo imbarazzante. Tenere a libro paga un giocatore che non vedrà mai il campo e poi perderlo gratuitamente a giugno oppure cedere all’offerta juventina totalmente fuori mercato per gli standard di Icardi.