Il CEO del Barcellona attacca De Ligt: “E’ andato alla Juventus perché guadagna di più”

L'amministratore delegato del Barcellona ha commentato l'affare De Ligt, sfumato a causa dell'inserimento della Juventus

0
Matthijs de Ligt, fonte Di Football.ua, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=72122733
Matthijs de Ligt, fonte Di Football.ua, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=72122733

Lo sbarco di De Ligt alla Juventus è stata una delle operazioni di mercato più importanti concluse nella sessione estiva. Il difensore olandese era corteggiato dal club di Agnelli e dal Barcellona, ma alla fine ha scelto la Serie A.

Stando alle ultime dichiarazioni di Oscar Grau, CEO del Barcellona, De Ligt avrebbe preferito la Juve ai catalani per un motivo molto semplice: il maggiore ingaggio che avrebbe percepito.

Ecco le parole: “Abbiamo fatto un’offerta anche per lui, ma ha preferito andare alla Juve, dove la tassazione italiana gli permette di avere un salario netto più alto”.

L’amministratore delegato del Barça ha poi commentato la trattativa Neymar, il brasiliano era ad un passo dal ritorno in Spagna ma alla fine il PSG ha deciso di trattenerlo a Parigi:

“Abbiamo fatto uno sforzo molto importante per lui. Il club ha fatto tutto il possibile per Neymar con due offerte, una con e una senza contropartite ma in una forma sostenibile. La sensazione, tuttavia, è che il PSG non abbia mai voluto venderlo”.