Il Chelsea perde ancora e Mourinho prepara le valigie

0

Il match tra Leicester e Chelsea di questa sera è stato incredibile. La squadra di Ranieri ha infatti battuto i campioni d’Inghilterra per 2-1, riportandosi in vetta alla classifica della Premier League con due lunghezze di vantaggio sull’Arsenal. A questo punto qualcuno sta iniziando a credere davvero che i neopromossi possano ambire al titolo, anche perché l’attuale condizione fisica e mentale della capolista è assolutamente eccellente. Se poi il King Power Stadium diventa una vera e propria bolgia, allora le speranze per qualsiasi avversario diventano minime. Diventi imbattibile, nonostante i pronostici ad inizio stagione ti diano come candidato alla retrocessione, se lì davanti puoi schierare Vardy e Mahrez, in rete entrambi anche questa volta; se Albrighton pare Cristiano Ronaldo su quella fascia sinistra e se il gigante Huth sembra dimostrare vent’anni in meno rispetto ai suoi avversari; se, infine, puoi contare su un allenatore come Ranieri, approdato nuovamente in Premier come “loser” dopo la deludente esperienza sulla panchina della Grecia e rivelatosi un vero e proprio maestro nel dare equilibrio tattico e l’adeguata spregiudicatezza al Leicester.

Il Leicester è stato quindi impeccabile, ma “incredibilmente” il Chelsea è stato ancora una volta pessimo. E sì, perché al di là di coloro che temevano per i blues questa sera, resta comunque una sconfitta inaspettata e che significa molto per il futuro di questo club. Il Chelsea, infatti, questa sera avrebbe dovuto vincere assolutamente, perché la vetta della classifica dista venti punti mentre la zona retrocessione è proprio lì a un punto. Difficilmente Abramovich non esonerà Mourinho a questo punto, sebbene bisogna dire che il tecnico portoghese le abbia provate davvero tutte con questa squadra: basti pensare che, sotto di due gol, ha inserito anche Remy al posto di Terry, lasciando intendere chiaramente che anche per lui questa partita era la sua ultima possibilità. Ma niente, i campioni d’Inghilterra non girano proprio: Diego Costa è fuori forma come pochi giocatori in questo momento; Oscar è un fantasma e Hazard sembra aver finito la benzina.

In questo momento tutti stanno aspettando il verdetto: Mourinho sarà finalmente esonerato? Teoricamente il portoghese potrebbe vincere sabato prossimo contro il Sunderland, invischiatissimo nella lotta per la retrocessione, ma a questo punto il Chelsea non sembra offrire davvero alcuna sicurezza e un ricambio in panchina sembra la mossa più logica da fare.