Il fattore tempo nel calcio: tempo di bilanci e statistiche per la Serie A

0

Con la Serie A che si avvia all’ultima parte di stagione, è tempo di bilanci ed interessanti statistiche inerenti a quanto visto sino ad ora. Ad esempio, quali sono le squadre che trascorrono più e meno tempo in situazione di vantaggio, svantaggio e pareggio: quali sono le squadre che recuperano il maggior numero di punti nei minuti finali e quali invece quelle che pagano dazio. Fino alle statistiche individuali, i giocatori che segnano più reti dal novantesimo in poi e chi invece ha un’incidenza positiva e negativa sulla percentuale di vittorie delle rispettive squadre.

I primi due dati che emergono da uno studio esclusivo condotto da Bwin non sorprendono e riguardano la testa e la coda della nostra classifica, occupate anche piuttosto nettamente da Juventus e Chievo Verona: se la prima è quella che ha passato la maggior parte del tempo in situazione di vantaggio, i clivensi sono quelli con più minuti trascorsi sotto nel punteggio.

Per quanto concerne invece le altre della classifica, scopriamo un dato interessante inerente alla Roma: i giallorossi sono la squadra di tutto il campionato che meno tempo è stata in situazione di pareggio, a dimostrazione di quanto i capitolini fatichino a trovare un equilibrio anche all’interno della stessa partita, oltre che a lungo termine. Di contro, le milanesi, sono le squadre che più tempo sono state in parità, a dimostrare una certa difficoltà a sbloccare le partite soprattutto contro le squadre più chiuse.

L’Atalanta presenta dati contrastanti, è fra le prime cinque se consideriamo il tempo trascorso in vantaggio, ma anche quella che delle big ha più minuti trascorsi in situazione di svantaggio: il che dimostra comunque una grande capacità di recupero e forza mentale nel corso dei singoli match e sul lungo periodo.

Analizzando le reti negli ultimi minuti è impressionante il dato riguardante la Fiorentina: i ragazzi di Pioli hanno saputo recuperare ben 15 punti dal novantesimo in poi, mentre la squadra che peggio ha fatto in zona cesarini è l’Udinese, che è riuscita a sprecare la bellezza di 10 punti nelle battute finali dei 30 match fino ad oggi disputati.

Spostandoci sui singoli, ecco come Babacar nella particolare graduatoria risulta essere il giocatore più prolifico nei minuti conclusivi, con un gol segnato ogni 8 partite dal novantesimo in poi. Nella classifica presenti anche i big Immobile, Icardi e Dybala sebbene tutti e tre abbiano palesato difficoltà realizzative in questa stagione.

I giocatori che invece sono dei veri e propri porta fortuna per le rispettive squadre sono Lautaro Martinez per l’Inter e Lucas Biglia per il Milan: senza loro due la percentuale di vittorie delle milanesi si abbassa notevolmente, per superare invece il 40% con ambedue in campo. Di contro, ad esempio in casa Napoli, veri e propri tabù per gli azzurri sono Mario Rui e il portiere Ospina: quando sono in campo, Ancelotti, vede la media punti crollare vertiginosamente, esattamente come gli impatti di Faragò sul Cagliari e Cassata col Frosinone.