Il “Guerriero” questa sera in campo parola di Vidal

0

Guerriero-Vidal giura amore alla Juventus e sulla condizione fisica dopo l’infortunio: “Sto ben, questa sera in campo contro il monaco rivedrete il vero Guerriero”

Questa sera la Juventus ha bisogno del suo “Guerriero” ed è proprio Vidal a promettere che questa sera allo Juventus Stadium scenderà finalmente il vero guerriero. Quelle che un anno fa ha fatto sognare i tifosi bianconeri.

Vidal a Gazzetta dello Sport in vista del doppio match di Champions con il Monaco assicura che è al top della condizione: “Sono al top fisicamente e mentalmente. Mi manca solo un pizzico di fortuna sotto porta. Alla nostra gente dico “tranquilli, adesso ci penso io”. Le responsabilità mi esaltano, soprattutto quando il gioco si fa duro. Ogni cosa si deciderà in due mesi, siamo in corsa ovunque, è il massimo vivere periodi di questo tipo. Sono carico come non mi è mai successo”.

Vidal giura amore alla Juventus
Il Guerriero giura amore alla Juventus

E su un possibili paragone della sua Juventus con le big Real Madrid e Barcellona, Vidal risponde: “Cosa ci manca per sederci allo stesso tavolo di Real Madrid, Barça e Bayern? Vincere la Champions. Io credo che valiamo già le prime quattro squadre del mondo , e una volta che sei in semifinale tutto può succedere. Non vedo l’ora di misurarmi con il Barcellona. Siamo pronti al grande salto”.

E in questo periodo di ottimi risultati non poteva mancare il paragone tra Conte e Allegri: “Con Conte ho lavorato tre anni, mi ha fatto diventare un giocatore vero, completo. Insomma, mi ha cambiato la testa. Allegri? È molto diverso, lo conosco da poco, però mi piace il suo gusto per il bel gioco. Preferisce ritmi più lenti, punta molto sulla tecnica e dà grande spazio alle qualità dei giocatori di cui dispone”.

Il Guerriero infine assicura i tifosi bianconeri che non ha intenzione di lasciare la Juventus: “La Serie A è stata la mia università. Io sto bene alla Juventus e non sento la necessità di andare in altre realtà. Per me fare certe promesse non ha senso. Il futuro non lo conosce nessuno, ma se dovessi decidere ora resterei anche fino a 40 anni. Sto bene io e sta bene la mia famiglia a Torino”.