Il messaggio di El Kaddouri sugli attentati: “Assassini fanatici”

0

“Ieri sera l’umanità è stata attaccata da assassini fanatici, nulla hanno a che fare con l’Islam e con noi musulmani! Chi ora dissemina messaggi di razzismo verso tutta la comunità islamica forse non ha capito nulla di ciò che è veramente l’Islam…”: questo il messaggio forte lanciato via Twitter dal centrocampista del Napoli Omar El Kaddouri. Ci sarebbe molto da riflettere su queste parole, ma cosa dire, d’altro canto, alle famiglie di coloro che sono stati vittima ieri degli attentati nella notte di paura a Parigi. Notte di spari e di granate, dove i morti registrati sono ben 157, più diversi feriti gravi, tutto per il puro scopo di uccidere? Le motivazioni che spingono un terrorista a seminare il panico sono le stesse che spingono un altro musulmano a piegarsi dinnanzi ad Allah: c’è chi piega se stesso, però, e chi invece vuole piegare gli altri, sono due facce della stessa medaglia.
Triste il messaggio che arriva sempre via Twitter da parte di Rudi Garcia, presente ieri sera allo Stade de France per assistere al match tra Francia e Germania: «I miei pensieri vanno ai familiari delle vittime e dei feriti. Non ci sono parole per descrivere questa tragedia. Restiamo uniti e solidali per costruire un avvenire migliore».
Arrivano anche le parole del direttore del Corriere dello Sport Jacobelli: “Il calcio si deve fermare immediatamente per lutto, ma gli Europei devono tenersi, per ugual misura di lutto, proprio in Francia lì dove era stato programmato, in segno di solidarietà”. Staremo a vedere quale saranno le eventuali decisioni della FIFA a riguardo, intanto sicuramente il senso di dolore e sgomento pervade ognuno di noi.