venerdì, Marzo 1, 2024
Home Blog

Il Napoli la scorsa estate ha trattato ben 6 difensori

La scorsa estate per sostituire Kim Min Jae il Napoli avrebbe trattato ben 6 difensori per sostituirlo

Kim Min Jae la scorsa estate ha catalizzato tutta l’attenzione del calciomercato europeo. Il giocatore coreano è poi andato al Bayern Monaco, con il Napoli che ha cercato di sostituirlo in tutti i modi.

Sono stati ben sei i profili varati dai partenopei per sostituire il coreano, tutti giocatori che avrebbero fatto comodissimo. Poi, lo sappiamo, è arrivato Nathan con i partenopei che non si stanno pentendo, per ora, della scelta fatta con il difensore brasiliano che si sta rivelando una sorpresa.

Il Corriere dello sport snocciola la questione

Ecco cosa hanno scritto i colleghi del Corriere dello sport sulla questione: “Nel Napoli, dopo la partenza di Cristiano Giuntoli, c’è stato un autentico vuoto nello scouting per quanto riguarda la scelta del difensore centrale: Tutto questo è avvenuto dopo la partenza di Giuntoli, destinazione Juventus. C’è stato un sensibile vuoto nello scouting azzurro”.

Poi continua: Nessuno ha cercato il difensore che serviva, mentre si sono aggiunti gli infortuni di Mario Rui e Olivera. In estate, per la difesa, pare che il Napoli si sia interessato all’austriaco del Lens Kevin Danso (25 anni, 1,90), all’inglese Kilman del Wolverhampton (26 anni, 1,93, richiesta di 40 milioni), al croato Sutalo della Dinamo Zagabria (23 anni, 1,88), al belga Vermereen dell’Anversa (18 anni, 1,80), al giapponese Itakura del Borussia Moenchengladbach fisicamente molto forte (26 anni, 1,86), al greco Kostas Mavropanos dello Stoccarda molto tecnico (25 anni, 1,94). Nessuno di questi è arrivato. Il mercato di gennaio impone al Napoli di mettere a segno l’ingaggio di un forte centrale difensivo”.