Il presidente della Figc annuncia: “Riparte la serie A. Potremmo introdurre un algoritmo per calcolare la classifica”

0
Logo Serie A Tim. Font. foto screenshot da Youtube

Dopo due mesi di pausa, causa Covid-19, riparte il calcio in Italia. Il 13 e 14 giugno si giocheranno le partite mancanti di Coppa Italia, per poi giocare la finale il 17 giugno. A SkySport ha parlato oggi il presidente della Figc, Gabriele Gravina. Quest’ultimo ha spiegato che il calcio italiano è pronto a ripartire con la massima attenzione, perché il pericolo è tutt’altro che passato.

Ha poi proseguito dicendo che: “Se ci dovesse essere un nuovo stop, c’è un piano B che prevede i playoff e playout. C’è inoltre anche la soluzione di cristallizzare la classifica e si farà ricorso, in questo caso, ad un algoritmo che valuterà dati oggettivi per concludere questa stagione e stabilire, quindi, la classifica”.

Continua accennando al prossimo campionato: “L’auspicio è riprendere il 12 settembre, facendo poi giocare più partite nella sosta invernale. Si spera ovviamente che tutto possa riprendere normalmente”.

Conclude poi sui contratti in scadenza: “L’obiettivo è arrivare ad una proroga, e si sta lavorando per arrivare ad un punto di incontro tra tutte le parti coinvolte”.

MESSAGGIO DI SPERANZA PER IL PAESE: “Ci sono stati momenti difficili, ma sapevamo che il calcio doveva ripartire. Lo sport è importante sia da un punto di vista sociale, sia da un punto di vista economico. Questa ripartenza è una speranza per il paese”.