Il ritorno di Zidane al Real inguaia la Juventus: ecco perché!

Il ritorno di Zinedine Zidane sulla panchina del Real Madrid rischia di complicare seriamente i piani della Juventus, ecco perché...

0
Zinedine Zidane, fonte By Raphaël Labbé - Zinedine Zidane, CC BY-SA 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=4751634
Zinedine Zidane, fonte By Raphaël Labbé - Zinedine Zidane, CC BY-SA 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=4751634

Zinedine Zidane è tornato sulla panchina del Real Madrid, terzo allenatore della stagione dopo Julen Lopetegui, esonerato il 29 ottobre, e Santiago Solari. I Blancos hanno dato l’ufficialità tramite un comunicato ufficiale:

“La Giunta direttiva ha deciso di risolvere il contratto con Santiago Solari al quale ha chiesto di restare nel club. Il Real ha gradito il lavoro svolto da Solari e la sua lealtà al club. La Giunta Direttiva ha altresì nominato Zinedine Zidane nuovo allenatore con partenza immediata fino a fine stagione e per le prossime tre. Il contratto scadrà il 30 giugno 2022”. 

Il ritorno del francese ha sorpreso la Juventus, pronta a riportare il tecnico in Italia e ad affidargli la panchina nella prossima estate. Per i bianconeri l’approdo di Zidane al Bernabeu è una notizia negativa soprattutto in chiave mercato.

Il direttore sportivo Paratici da tempo era a lavoro per portare a Torino il brasiliano Marcelo, ma stando a quanto riporta l’edizione brasiliana di A Bola, con il ritorno di Zidane il terzino potrebbe decidere di restare in Spagna.

Discorso simile anche per Isco, da tempo nei piani della Juve e ai margini del gruppo con Solari. Lo spagnolo nelle prossime settimane prenderà la decisione definitiva sul suo futuro, vedremo cosa succederà.