ESCLUSIVA-Carlo Beltrami:”La mia esperienza a Bake Off è stata incredibile “

0
Carlo Beltrami
Carlo Beltrami, Bake Off Italia

In esclusiva per Dailynews24 il vincitore dell’ultima edizione di Bake Off Italia, Carlo Beltrami.

Ci racconti chi è Carlo Beltrami
Carlo Beltrami è un padre di famiglia di 37 anni, sposato con Paola, ho tre figli Marco di 18 anni, Silvia di 10 anni e Giada di 6 anni.
Di professione faccio il serramentista e sono una persona semplicissima.

Come è nata la tua passione per la pasticceria?
Diciamo che ho sempre amato cucinare vedendo la mamma che lo faceva con grande passione.
Poi negli ultimi anni con l’avvento di tanti programmi televisivi, nei quali si imparano tante cose riguardanti piatti dolci e salati, ho approfondito questo mio interesse.
Interesse che ho coltivato acquistando moltissimi libri e documentandomi sugli stessi oltre a sbirciare su internet.

Quali motivazioni ti hanno spinto ad iscriverti a Bake Off Italia?
Le motivazioni sono state mia moglie Paola e mia figlia Silvia, che mi hanno spronato più di tutti, visto che avendo già fatto i casting di Masterchef, che nonostante siano andati bene  non sono stato selezionato, avevo mille dubbi.
Mi sembrava di perder tempo anche in questa occasione e invece grazie a loro e alla mia grande motivazione ho compiuto il passo finale decisivo.

Ci racconti la tua esperienza a Bake Off Italia?
La mia esperienza a Bake Off è stata incredibile perchè è nata senza nessun auspicio e speranza ed è finita nel migliore dei modi.
Bake Off è solo la punta dell’iceberg e tutto quello che sta sotto è ancor più bello e vero.
Parlo dell’amicizia, la convivialità con i compagni d’avventura, i viaggi fatti insieme, le esperienze condivise.
Bake Off sotto il tendone, invece, è stata un’esperienza ricca di ansia, voglia, speranza e paura. Un mix di tante emozioni.

Quando Benedetta ti ha proclamato vincitore di Bake Off, che emozioni hai provato? Te l’aspettavi?
No, non me l’aspettavo perchè credevo proprio di essere arrivato secondo.
Infatti quando sono entrato nel tendone ed ho visto che c’era la mia famiglia ad aspettarmi, la mia prima esigenza è stata quella di avvicinarmi alle mie bimbe e dire che se fossi arrivato secondo non dovevano essere tristi perchè Tony è stato bravo e quindi se lo sarebbe meritato tanto quanto me.
All’inizio sono rimasto stupito, ma poi è subentrata la gioia di esser proclamato vincitore intervallata dal dispiacere per Tony, che subito mi ha abbracciato per congratularsi.
Ed infine la gioia nell’abbracciare tutta la mia famiglia

Ci racconti il momento più bello e quello più brutto che hai vissuto a Bake Off?
Il momento più bello è stato quello vissuto durante la finale, dove ho visto, che correva verso di me, la mia piccolina, Giada.
E’ stata un emozione fortissima, mentre il momento più brutto è stato quando, sbadatamente, ho ripreso quel cantuccio poggiato a terra.
Non mi ero reso conto di quello che avevo fatto, mai l’avrei fatto volontariamente.
Per cui quando Benedetta ha detto questa cosa ai giudici, ho provato a fare mente locale senza però ricordare nulla, per questo ho pensato ad un sabotaggio e mi ero anche arrabbiato.
Poi quando ho visto le immagini sul tablet ho provato sollievo, perchè ho capito che era tutto vero e che nessuno voleva boicottarmi.
Io non mi ero reso conto dell’errore, però è successo ed è per questo che ho accettato l’ultimo posto nella prova tecnica e sono ripartito con le mie convinzioni.

Che cosa hai imparato da Damiano Carrara e cosa da Ernest Knam?
Da Ernest Knam ho imparato il rigore, la severità, infatti mi trovava sempre il pelo nell’uovo anche quando io credevo di aver fatto una provata totalmente positiva.
Da Damiano, invece, la spregiudicatezza.
Se vuoi raggiungere una cosa devi metterti sotto e c’è la farai.

Quale dolce ti ha messo più in difficoltà e quale invece, secondo te, ha esaltato le tue doti?
Il dolce che ha mi ha messo più in difficoltà è stato il panettone gastronomico, perchè ho voluto replicare quello che faccio a casa con l’ausilio del lievito madre ma con meno tempo a disposizione.
Avrei dovuto giocare più d’astuzia e lavorare su un impasto più veloce e più semplice.
Il dolce che ha esaltato al meglio le mie doti è stata la prova tecnica della finale, la torta regina di cuori del pasticcere Ciccarello.
Pur essendo un dolce molto difficile da replicare sono riuscito a rendere giustizia al dolce

Rifaresti l’esperienza di Bake Off?
Impossibile dire di no, la rifarei subito anche domani.
Magari un giorno potrebbero organizzare una puntata di Bake Off con tutti i migliori concorrenti, allora sì che mi dovrei mettere alla prova.

Vuoi lasciare una ricetta, facile da replicare, ai nostri lettori?
Una torta facile da replicare è la classica crostata con un bel frangipane alle mandorle e limone, una crema pasticcera al limone e frutta fresca.
La pasta frolla ormai la sa fare qualsiasi pasticcere, sia essa sabbiata o classica, non fa differenza.
L’importante e che la facciate riposare almeno 12 ore in frigo, successivamente stendetela e rivestite uno stampo, magari uno microforato.
All”interno mettiamo un composto frangipane, che non è altro che una montata di burro, zucchero, uova, farina di mandorle e scorza di limone.
Portiamo a cottura per 20 minuti a 170 gradi, dopo di che facciamo raffreddare e prepariamo la crema pasticcera al limone.
Con questa crema ricopriamo l’intera crostata fino al bordo di frolla e poi rivestiamo con frutta a piacere e una spolverata di zucchero a velo.

Quali sono i tuoi progetti futuri?
Questa è una domanda che mi fanno tutti in questo momento e alla quale non saprei dare una risposta.
Devo ancora decidere cosa fare da grande, per il momento continuerò con la mia attività da serramentista tenendo comunque una porta aperta e cercando di fare dei corsi di specializzazioni, magari di sera o nei weekend, così da avere le basi necessarie per diventare un pasticcere.
Perchè seppur io abbia vinto un programma tv sulla pasticceria amatoriale, non ho seguito alcuna scuola di pasticceria e non ho fatto mai nessun tipo di esperienza sotto la guida di chef professionisti del settore.
Quindi c’è da lavorare senza essere presuntuosi.

Da oggi siamo anche su Instagram, diventa fan anche lì —-> https://www.instagram.com/dailynews24/