Insigne e Ancelotti nel ricordo delle stagioni azzurre

0
Ancelotti

Si sa che Carlo Ancelotti è l’uomo del momento. E’ l’unico allenatore della storia del calcio ad aver vinto il titolo nei cinque principali campionati europei, è il solo ad aver vinto la Uefa Champions League per quattro volte (due con il Milan e due con il Real Madrid), infine l’unico ad aver disputato cinque finali nella massimo competizione europea per club. Purtroppo però la sua avventura con il Napoli non andò nel migliore dei modi.

Il capitano azzurro, Lorenzo Insigne, ormai promesso sposo al Toronto FC, nel Luglio del 2020 tornò a parlare di mister Carlo Ancelotti e di quel ammutinamento del 2019 da parte dei giocatori del Napoli. L’ala sinistra in un’intervista rilasciata al Corriere della sera si riferì pentito per quanto successe.

Insigne rilasciò la seguente dichiarazione: “Inutile pensare a ciò che poteva essere e non è stato. Fu un errore, abbiamo pagato e per fortuna ci siamo ripresi. Ancelotti? Non sono nessuno per giudicare Ancelotti, allenatore che ha vinto tutto e soprattutto quasi ovunque. Il mister è abituato a grandi campioni, io gli dicevo sempre che noi avevamo bisogno di essere messi sotto pressione, anche bacchettati se era il caso.”

Probabilmente, il capitano del Napoli aveva ragione, mister Ancelotti è un grande allenatore, che gestisce i suoi campioni. A Napoli probabilmente non era l’uomo giusto, la realtà partenopea è una realtà che vede i giocatori crescere e diventare probabili crack, soprattutto per il mercato con un occhio sempre vigile sulla questione plusvalenze.

Il fatto certo è che i tifosi Napoletani, non ricordano in modo positivo l’allenatore dei record che nel frattempo negli anni è diventato sempre più un vincente.