Instagram, stop bevande detox: influencer nei guai

Il social network dice basta alle sponsorizzazioni di bevande detox o interventi estetici: ecco la nuova rivoluzione di Mark Zuckerberg.

0

Da qualche tempo, il team di Instagram ha provato a rendere il social network un posto più sicuro per i propri utenti adottando rigide regole che però inizino a mettere nei guai i cosiddetti influencer. Negli ultimi mesi, infatti, il social ha cancellato gli account fake e coloro che utilizzano servizi per comprare follower.

Quest’estate, inoltre, abbiamo assistito ad un’altra trovata di Zuckerberg: rendere “invisibili” i like in modo tale da cancellare la frustrazione dell’utente che posta un qualsiasi contenuto. Secondo il creatore di Facebook, infatti, una persona dovrebbe essere libera di pubblicare contenuti (sempre rispettando le regole) senza preoccuparsi di cosa ne pensano gli altri.

L’ultima rivoluzione di Zuckerberg, però, rischia di mettere in guai seri gli influencer, soprattutto coloro che dopo Uomini e Donne hanno iniziato a lavorare nel campo delle sponsorizzazioni. Il team di Instagram ha introdotto una nuova policy che mette al bando le sponsorizzazioni di prodotti detox e/o interventi estetici. La nuova policy è stata annunciata mercoledì e verrà applicata dalle prossime settimane: Instagram limiterà questo tipo di contenuti ai minori di 18 anni.

Il motivo che ha spinto Mark Zuckerberg ad adottare questo tipo di riforma è piuttosto semplice: si vuole limitare quest’ossessione continua di avere una forma fisica perfetta, al limite dell’immaginazione. Inoltre, spesso gli influencer che propongono questi nuovi stili di vita non hanno alcuna competenza nel settore, pertanto risultano pericolosi.

I più scettici potranno visitare il profilo della celebre Kim Kardashian, la quale ha visto alcuni dei suoi post oscurati da questa nuova regola introdotta dal creatore di Facebook.