Inter a trazione anteriore. Se va via Icardi in pole Dzeko e un Mister X

0
edin dzeko fonte wikimedia commons
edin dzeko fonte wikimedia commons

E’ un’Inter delle grandi manovre quella che erediterà il prossimo tecnico chiamato a guidare la squadra dal prossimo giugno. Mentre non sembra ancora concludersi la faida tutta interna tra la dirigenza e Mauro Icardi, gli uomini di mercato iniziano a prepararsi per la prossima sessione estiva.

L’addio del bomber argentino è a un passo e Marotta e soci hanno già perfettamente in testa chi potrebbe sostituirlo senza farlo troppo rimpiangere. Il primo nome sul taccuino è quello del bosniaco Edin Dzeko. Il goleador giallorosso è dato come sicuro partente e quelli dell’Inter vorrebbero subito ingaggiarlo e affidargli le chiavi dell’attacco.

Il giocatore ex City, non costituirà un esborso così esoso. Pallotta e Co. sono pronti ad accettare un’offerta da 20 milioni di euro pur di sbarazzarsi del suo ingente contratto. L’Inter spera di spuntarla per una cifra attorno ai 15.

Eppure l’addio di Icardi porterà in dote un altro obiettivo di mercato lì davanti. E’ certo ormai che il reparto avanzato nerazzurro sarà migliorato con una new entry di tutto rispetto. Se fino ad oggi continuavano a rincorrersi le voci di un approdo in nerazzurro di Lukaku o di Zapata, adesso sembra che ci sia un nome nuovo su cui puntare i fari.

Conte, nei suoi numerosi incontri con l’A.d. Marotta, pare abbia espresso il desiderio di poter arrivare alla punta tedesca Timo Werner, astro nascente del Lipsia. L’attaccante, di scuola Stoccarda, ha impressionato in questa stagione in Bundesliga segnando 16 gol e sfornando 10 assist in 30 presenze. Sulle sue tracce si stanno muovendo le grandi d’Europa, ma Marotta ha il suo asso nella manica. Se tutte le altre gli offrirebbero solamente un ruolo da comprimario in rosa, l’Inter è pronta a farne il suo terminale offensivo titolare in campionato e in Champions. La partita è ancora tutta da giocare.