Inter al lavoro per affrontare la prima di Champions: novità Biraghi e Lazaro

0
Champions League, fonte Flickr
Champions League, fonte Flickr

Il successo sull’Udinese di sabato sera è già un ricordo per la prima della classe di Serie A. Tra poco più di ventiquattro ore gli uomini di mister Conte saranno attesi dal fatidico primo incontro in Champions League contro i cechi dello Slavia Praga. I giocatori e lo staff, forti dell’en plein in campionato, sperano subito in un risultato positivo per allungare la striscia vincente e partire col piede giusto anche in Europa.

Indiscrezioni delle ultime ore parlano di una scontata conferma degli uomini che per ora hanno permesso all’Inter di mettere in fila tutte le altre pretendenti al titolo. Eppure lo staff tecnico potrebbe decidere di puntare su altri nomi che ancora non hanno avuto l’opportunità di debuttare in maglia nerazzurra. Vale a dire l’ex Herta Berlino Valentino Lazaro e il figliol prodigo Biraghi ritornato in squadra dopo esserne stato a lungo titolare con la Primavera.

Insieme ai due dovrebbe ritornare tra i titolari anche Lautaro Martinez. L’argentino, dopo la scorpacciata di gol con la sua nazionale nelle amichevoli di Settembre, ritornerà a guidare l’attacco interista. Da decidere se con lui in avanti ci sarà Romelu Lukaku (uscito malconcio dalla sfida coi friulani) o l’altro ex Manchester Utd. Alexis Sanchez.

Per il colosso belga ci sono in programma quest’oggi una serie di indagini mediche per conoscere l’entità del suo risentimento. Solo dopo gli esiti strumentali si potrà capire se farà parte o meno della spedizione nerazzurra.

Confermatissima la difesa blindata dai soliti Skriniar, Godin e De Vrij. A centrocampo, potrebbe essere tenuto a riposo uno tra Sensi e Barella. L’ipotesi di rivedere Matias Vecino col collaudato Brozovic dal 1′ è più che probabile. L’assalto alla Champions League, come da tempo auspicato in società, è appena all’inizio.