mercoledì, Aprile 17, 2024
HomeSportCalcioInter, Conte si rassegna all'addio di Lautaro ma il sostituto è davvero...

Inter, Conte si rassegna all’addio di Lautaro ma il sostituto è davvero una Joya

La telenovelas tra Lautaro Martinez e il Barcellona continua a tenere incollati milioni di fans in tutto il mondo. Il club di Messi e co. è pronto a sferrare l’assalto definitivo al goleador di Bahia Blanca e all’Inter quasi tutti sono ormai rassegnati a perdere il “Toro” dopo appena due anni in nerazzurro.

L’ultimo d arrendersi è stato Antonio Conte che, nel corso delle ultime sessioni di allenamento alla Pinetina aveva provato l’ultimo, disperato appello al buon cuore dell’argentino. Nulla da fare. Alla fine i milioni del nuovo contratto blaugrana e la voglia di misurarsi nella Liga accanto all’idolo di sempre prevarranno sulla riconoscenza e a fine stagione sarà divorzio.

Eppure non tutto il male sembra venire per nuocere. L’Inter, dando l’addio a due dei suoi bomber potrebbe mettere in tasca un bottino da quasi 200 milioni di euro. Una iniezione di liquidi da reinvestire oculatamente nel prossimo calciomercato. Una possibilità per dare a Conte finalmente l’Inter che sognava fin dal suo approdo nell’estate scorsa.

Con una simile disponibilità nulla, o quasi, sarà precluso al club degli Zhang che potrà bussare alle porte dei top team per strappare i loro gioielli più preziosi. E proprio di gioielli si starebbe parlando a quanto riporta SKySport, con un Beppe Marotta che starebbe sognando di riabbracciare quel Paulo Dybala, portato da lui stesso alla Juventus nel 2015 dopo annate fenomenali a Palermo.

Dopo l’operazione saltata per pochi dettagli qualche estate fa, che vedeva lo scambio tra Inter e Juventus di Icardi e Dybala, sembra proprio che non sia passata la voglia di vedere con la casacca nerazzurra la Joya bianconera. Una trattativa certo non semplice ma che potrebbe sbloccarsi velocemente qualora venisse messa sul piatto un’offerta da almeno 120 milioni di euro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME