Inter, dilemma Gagliardini. Il Toro lo segue ma Conte non vuole rinunciarci

0

E’ tempo di bilanci in casa nerazzurra. Ogni giocatore sarà valutato dallo staff appena insediatosi ad Appiano e giudicato in base a ciò che potrà dare alla nascente Inter di mister Conte. Uno dei primi su cui si poseranno gli occhi di coach e staff sarà Roberto Gagliardini. Vero “crack” del centrocampo atalantino, non si è mai riconfermato a pieno nell’Inter di Pioli prima e Spalletti poi.

Con l’allenatore leccese però le cose potrebbero cambiare in maniera sensibile per il mediano bergamasco. Conte è pronto a dargli fiducia e iniziare con lui un lavoro di recupero sia tattico che psicologico. Ma c’è anche qualcun altro che vorrebbe il giovane nerazzurro con sè nella prossima stagione. Mazzarri ha sciolto ogni dubbio sul profilo che auspica di poter trovare il primo giorno di raduno dei granata e Gagliardini è il giocatore su cui sembra aver posato gli occhi con maggiore interesse.

Il tecnico toscano è alla ricerca di giocatori da inserire nel suo Torino per una prossima stagione che si augura di altissimo livello. Se in difesa e attacco sarà caccia a Mario Rui e Patrick Cutrone, per il suo centrocampo pare che sia proprio l’interista il giocatore perfetto per dare muscoli e geometrie al suo gioco.

L’Inter al momento incassa l’interesse dei granata con cautela. Non avrà fretta nel prendere una decisione così importante. Gagliardini è stato prelevato dall’Atalanta per una cifra vicina ai 30 milioni di euro. Calcolando un ammortamento dovuto ai due anni e mezzo a Milano, sarà obbligatorio cederlo per una ventina di milioni per non segnare l’ennesima, dolorosa minusvalenza.

Il Torino tratterà con Marotta e soci sulla base di una doppia opzione. La prima prevede il passaggio ai torinesi dietro pagamento di 15 milioni più eventuali bonus. La seconda potrebbe contemplare uno scambio alla pari con il partenopeo Izzo, autore di una stagione su ottimi livelli alla corte di Cairo e soci. La partita resta quindi apertissima, con i due club che dovranno trovare la quadra nel più breve tempo possibile.