Inter e Manchester fissato il faccia a faccia per Lukaku

0
lukaku
Romelu Lukaku con la maglia della nazionale belga. Fonte Wikipedia

La fumata bianca si avvicina o almeno così sperano i vertici di Inter e Manchester United per il definitivo passaggio di Lukaku in nerazzurro. Le due società a breve inaugureranno la nuova stagione coi rispettivi ritiri fissati entrambi per l’otto luglio e prima di ciò vorranno mettere la parola fine ad un tira e molla che dura da settimane.

I rappresentanti dei due club verosimilmente si incontreranno nella prossima settimana e in quell’occasione cercheranno di arrivare ad un accordo. Al momento il club inglese è fermo sulla richiesta originaria di 75 milioni, mentre i meneghini valutano la punta almeno 15 milioni di meno.

L’altro elemento del contendere sarà la formula del trasferimento. I “Red Devils” preferirebbero il pagamento dell’intera cifra in un’unica soluzione per immettere liquidi freschi a bilancio. L’Inter, dal canto suo, mira a far abbassare le pretese economiche e punta ad un prestito oneroso con obbligo di riscatto.

Qualora ci saranno ancora tentennamenti sulla formula da impiegare, la squadra di Conte punterà su un paio di contropartite tecniche per rendere meno indigesta la cifra da versare cash.

Intanto Lukaku continua a mandare messaggi di addio ai suoi compagni che rimarranno in “rosso”. Tuttavia, per non incorrere in multe, il prossimo lunedì dovrà presentarsi puntuale ai cancelli dell’AON Training Center e iniziare la preparazione senza la certezza di essere un nuovo giocatore dell’Inter. La situazione resta da monitorare ora dopo ora. Non è escluso un improvviso blitz di Marotta e Ausilio in Bretannia per sbloccare l’affare e ridurre i tempi della trattativa.