Inter, è vera diaspora dei giovani: anche Dimarco saluta e va al Bologna

0
Dimarco
Federico Dimarco dopo un gol con la nazionale Under21. Fonte Youtube

Se non è una diaspora, allora davvero poco ci manca. L’Inter in una settimana è riuscita a liberarsi di una quindicina di elementi della sua vecchia o attuale Primavera e l’emorragia pare non accenni a fermarsi. Dopo i primi giocatori sacrificati sull’altare del Fair Play finanziario, sono arrivate le trattative con squadre di serie A e B per i talentini della “canteranerazzurra. L’ultimo in ordine di tempo è Federico Dimarco, terzino sinistro U21, l’anno scorso in prestito al Parma.

Nelle fila degli emiliani quest’anno ha racimolato 14 presenze e 1 gol (proprio contro la sua Inter) regalando a squadra e tifosi performance di ottimo livello sia in fase di spinta che in copertura. Milanese, classe ’97, Dimarco è da sempre un prodotto dell’eccellente vivaio interista in cui milita dall’età di 7 anni.

Nella stagione 2014/15 alterna presenze in Primavera , dove gioca stabilmente, con le prime apparizioni in squadra maggiore. Alla fine di quell’anno vincerà il Torneo di Viareggio con le giovanili e si regala l’esordio in prima squadra in Europa League e campionato grazie al tecnico Mancini.

I tecnici che seguiranno lo jesino alla guida dell’Inter non lasceranno affatto spazio al terzino lombardo. Inizierà , quindi, per lui una girandola di prestiti che comprenderà: Ascoli, Empoli, Sion e appunto Parma.

Adesso per il ragazzo non ancora 22enne si aprono le porte di una antica nobile decaduta come il Bologna che verosimilmente lo acquisterà a breve a titolo definitivo. Dal canto suo Dimarco è pronto ad accasarsi con i felsinei di Siniša Mihajlović. La trattativa è quasi conclusa. Le due parti stanno definendo gli ultimi dettagli, poi un altro promettente giovane del vivaio interista dirà addio ai colori nerazzurri.