Inter, ecco quale era il colpo a zero per la difesa poi saltato

0

Un mercato ricco di colpi di scena quello affrontato dall’Inter in questa estate. Hanno detto addio tante bandiere che da anni militavano con la Milano nerazzurra, come Handanovic e Brozovic. C’è stata la telenovela Lukaku, che alla fine di tutto, si è conclusa con il belga alla Roma, ed infine il tanto “partorito” acquisto di Benjamin Pavard.

Proprio il francese è stato l’ultimo acquisto dell’Inter, fondamentale per l’organico di Inzaghi, in quanto si era visto perdere una colonna portante come Milan Skriniar, per di più a zero.

Marotta e D’Ausilio però, avevano provato a prendere un altro giocatore prima di virare sull’ex Bayern Monaco. Infatti si era scelto un altro tipo di profilo, più esperto e anizano, ma sopratutto a costo zero. Si trattava di César Azpilicueta, classe 1989 ed ex capitano del Chelsea, con la quale la sua separazione dal club inglese è avvenuta dopo 11 anni, in cui lui ha racimolato 508 presenze e 17 gol, oltre a 9 trofei vinti.

L’Inter era convinta di aver chiuso per un colpo a 0 in difesa a fine giugno. I dirigenti avevano infatti in pugno Cesar Azpilicueta, era tutto fatto con il giocatore per il suo approdo a Milano dopo la scadenza del contratto con i blues.

Tuttavia, in extremis lo stesso Azpilicueta ha cambiato idea e scelto di proseguire la carriera all’Atletico Madrid per motivi familiari. Così, in nerazzurro è poi arrivato Pavard a fine mercato per sostituire Skriniar.