Inter, Eriksen è tuo! Il danese atteso domani a Milano, lunedì la firma

0
Christian Eriksen, Foto Wikipedia
Christian Eriksen, Foto Wikipedia

Possiamo davvero scrivere la parola fine sul corteggiamento più lungo ed estenuante di questo calciomercato invernale? La risposta potrebbe essere un sollevato sì. Christian Eriksen sarà un nuovo giocatore dell’Inter a partire dal prossimo lunedì. Il lungo faccia a faccia tra le due proprietà pare essersi risolto con una sudatissima fumata bianca ed ora a Milano è già “Eriksen-mania”.

Il Tottenham alla fine ha ceduto e libererà il suo tesserato al più tardi entro domani. L’accordo sarà siglato sulla base di quindici milioni di euro da pagare in un’unica soluzione più altri cinque legati ai bonus e obiettivi raggiunti. Insomma, tutti felici! Gli Spurs hanno ottenuto esattamente la cifra alla quale avevano decido di liberare il fantasista. L’Inter, seppur con qualche sforzo finanziario suppletivo si è aggiudicata il vero, grande obiettivo di mercato. Il giocatore percepirà in Italia uno stipendio da quasi 7,5 milioni di euro stagionali che potrebbe arrivare anche fino a 9 grazie ai bonus.

Alla notizia del raggiunto accordo, Eriksen e il suo entourage hanno potuto finalmente tirare un sospiro di sollievo e prepararsi alla nuova avventura che verosimilmente comincerà lunedì prossimo. Il giocatore infatti arriverà in Italia in tarda serata e potrebbe essere presente in tribuna nel lunch-match casalingo contro il Cagliari di domani. Dopo gli esami di rito presso la clinica Humanitas di Rozzano si presenterà in sede per apporre la firma sul contratto che lo legherà ai nerazzurri per quattro stagioni.

La telenovela è quindi giunta al termine cosa di cui, soprattutto nelle ultime ore, quasi nessuno avrebbe più voluto scommettere un centesimo. Lo stesso Mourinho, allenatore degli inglesi, in più di un’occasione aveva smentito voci di un imminente trasferimento. Lo Special One, forse volendo fare il gioco della società, aveva continuato a far scendere in campo Eriksen dal primo minuto in tutte le ultime gare. La motivazione? “Impossibile che il Tottenham possa pensare di vendere un suo titolare!“, come dargli torto?

Ma Marotta non è tipo da farsi ingannare con simili mezzucci. La sua idea è sempre stata quella di garantire al suo tecnico il giocatore che meglio potesse integrarsi in rosa e portarla verso obiettivi ambiziosi ma non irraggiungibili. Eriksen all’Inter diventa quindi l’ennesimo sigillo di un dirigente e una squadra guidati dalla seria volontà di trionfare in tempi più che rapidi.