Inter, Griezmann offerto in cambio di Lautaro: Marotta valuta ma è già pronto il piano B

0
Antoine Griezmann, fonte Flickr
Antoine Griezmann, fonte Flickr

Il Barcellona fa sul serio e cerca di trasformare in una furba operazione di mercato uno dei divorzi più deludenti e costosi della recente storia blaugrana. Non è più un mistero che il malumore regni sovrano dalle parti del Camp Nou. Antoine Griezmann, ex stellina dell’Atletico Madrid passato ai catalani soltanto pochi mesi fa è già segnalato in partenza nella prossima finestra di calciomercato. Setien non lo ritiene indispensabile e continua a preferirgli sistematicamente il vecchietto Luis Suarez o il giovanissimo Ansu Fati.

Capire a 28 anni che la tua carriera col club più prestigioso del mondo è alla frutta non deve essere una bella sensazione per il genietto francese. Una vita passata a fare sfaceli nelle retroguardie offensive agli ordini di Simeone per poi ritrovarsi relegato in panchina non è certo la migliore delle realtà che ci si potesse augurare. Ecco perchè la possibilità di cambiare aria inizia a stuzzicare anche Le Petit  Diable, fino ad oggi fiero difensore della sua scelta in blaugrana.

Il Barcellona è pronto a monetizzare dalla sua cessione. L’obiettivo è quello di rientrare, almeno in parte della stratosferica cifra di 120 milioni con cui il giocatore è stato strappato ai Colchoneros. La strategia è quella dunque di venderlo al miglior offerente oppure scambiarlo con pedine più adatte al gioco di Setien.

Ecco perché non deve stupire se il nome di Griezmann è stato speso dal Barça nelle trattativa con Juventus e Inter per il passaggio in Catalogna rispettivamente di Rabiot e Douglas Costa da Torino e di Lautaro Martinez da Milano. Due trattative che segneranno la prossima estate che, seppur colpita dalla crisi economica non rinuncerà ad offrire validi spunti di mercato.

Inter, pronto il piano B: in tre per il dopo Lautaro

Per il momento a frenare le trattative ci ha pensato il ricchissimo ingaggio del francese che ammonta a ben 17 milioni di euro stagionali. Una cifra che peserebbe come un macigno sulle finanze delle due contendenti italiane. Qualora l’affare non dovesse andare il porto l’Inter non demorderebbe nella ricerca della sua prossima bocca da fuoco. Al centro dei pensieri di Beppe Marotta continuano ad esserci Aubameyang e Cavani. Poco più staccato Edin Dzeko che aspetterà le risposte della Roma per la prossima stagione.