Inter, Guardiola e il City all’assalto di Skriniar già a gennaio!

0
Pep Guardiola, fonte Wikipedia
Pep Guardiola, fonte Wikipedia

Che il forte difensore sloveno faccia gola a più di qualche squadra in giro per l’Europa non è certo un mistero. L’Inter sa di avere tra i sui tesserati uno dei più forti centrali in circolazione e dovrà fare di tutto pur di trattenerlo anche nelle prossime stagioni. Eppure le insidie continuano a spuntare come funghi per i nerazzurri che ora devono fare quadrato contro l’assalto di uno dei club più ricchi e spendaccioni del globo. Il Manchester City di Guardiola è infatti pronto a lanciarsi in una trattativa a senso unico pur di accaparrarsi il forte giocatore ex Samp.

I giornali inglesi ne parlano da un po’ ma solo adesso escono i primi indizi

L’indiscrezione arriva poche ore fa direttamente dall’Inghilterra. Il tabloid Daily Mirror pubblica sulle sue colonne sportive la notizia che Guardiola ed emissari dei Citizens sono pronti all’offensiva finale per Milan Skriniar. A quanto pare, il tecnico spagnolo non permetterà a nessuno di sfidarlo per l’acquisto dello sloveno e cercherà di definire l’operazione già nella prossima finestra di mercato di gennaio.

L’Inter finora ha sempre tenuto a dichiarare l’assoluto diniego verso ogni forma di accordo. Conte e tutti i dirigenti nerazzurri, anzi, proveranno a blindare l’attuale contratto che recita giugno 2023 proponendone subito un altro più ricco e magari con una mostruosa clausola rescissoria.

Il giocatore dal canto suo preferisce non esprimersi. Come al solito continua a predicare la sua assoluta dedizione alla causa nerazzurra e sembra non voler tenere conto delle sirene che continuano ad accalcarsi attorno al suo nome.

Seppur la vicenda sia tutt’altro che di facile lettura una cosa resta certa. Il ventiquattrenne rappresenta un vero capolavoro finanziario per la Beneamata. Arrivato dai blucerchiati per 34 milioni di euro, potrebbe rappresentare un futuro introito pari almeno a tre volte la cifra spesa. Una plusvalenza che farebbe tremare i polsi anche al più spregiudicato broker. Chissà se lo sceicco Mansour riterrà oculata una spesa del genere a metà stagione. Per Pep Guardiola, invece, già lo è!