Inter, Hakimi è un affare ma spunta la clausola di recompra dei blancos

0
Hakimi con la maglia della nazionale marocchina, fonte Wikimedia Commons
Hakimi con la maglia della nazionale marocchina, fonte Wikimedia Commons

Dopo i novanta minuti da assoluto protagonista disputati contro il Benevento sembra proprio che il futuro della fascia destra dell’undici nerazzurro abbia trovato un padrone assoluto. Achraf Hakimi è il vero colpo di mercato di questa rovente estate arrivato, dopo un anno al top a Dortmund, via Real Madrid. Quaranta milioni e forse un errore di valutazione da parte del club di Zidane che però potrebbe ancora rientrare in possesso del cartellino del classe ’98.

Inter, che partenza per Hakimi in campionato!

Achraf Hakimi è il laterale dei sogni per Conte che da tempo chiedeva un uomo in grado di offrirsi nel fraseggio e lanciarsi all’attacco saltando l’uomo e creando superiorità. Non è un caso che nei 180 minuti disputati finora l’Inter abbia messo nel carniere sei punti e ben nove realizzazioni con il marocchino autore di un gol e due assist. Certo, le cinque reti subite raccontano di una difesa ancora un po’ traballante ma su questo aspetto Hakimi e gli altri verranno presto catechizzati a dovere. Intanto si guarda al futuro con grande fiducia e ambizione.

Inter, il Real non molla Hakimi: nel contratto c’è la clausola di recompra

Eppure una piccola preoccupazione potrebbe presto farsi largo nelle serene menti dei dirigenti interisti che riguarda proprio il laterale di Conte. Stando a quanto si leggerebbe sul suo contratto, esisterebbe una clausola di “recompra” che rimetterebbe in pista le merengues per l’ex tesserato. Una vera e propria spina nel fianco per l’Inter che potrebbe godersi davvero poco le gioie legate al giovane nordafricano.

A svelare l’arcano ci ha pensato il portale di news sportive Calciomercato.com che spulciando nei documenti ha trovato la sorprendente verità. Il Real Madrid non avrebbe indicato nessuna cifra ma potrebbe ritornare in possesso del suo ex primavera pareggiando una qualunque offerta che l’Inter accetti per il suo giocatore. Una sorta di diritto di prelazione e che mette al sicuro il club di Zidane da eventuali “scippi” ad opera di altre formazioni europee.

La notizia al momento pare non atterrire i nerazzurri eppure a fronte di un’offerta irrinunciabile sarebbe difficile dire di no. Hakimi deve ancora compiere 22 anni e giocando a questi livelli potrebbe a breve rappresentare il prossimo obiettivo delle big d’Europa. Con quella clausola il Real Madrid si protegge dall’assalto dei petrodollari degli emiri e dei magnati russi.