Inter, il Barça ci riprova per Lautaro: l’addio di Luis Suarez apre la strada al Toro

0
Lautaro Martinez
Lautaro Martinez, giocatore dell'Inter impegnato in Copa America con la albiceleste argentina. Foto Wikimedia Commons

L’arrivo di Ronald Koeman sulla panchina del Barcellona riporta in auge il leit motiv che vuole Lautaro Martinez prossimo blaugrana. La cacciata di Setien, nei piani del patron Bartomeu, avrebbe infatti la doppia valenza di trattenere in squadra il sempre più insoddisfatto Messi e di rinverdire i fasti del club mai come oggi in grande difficoltà. Ecco perché l’olandese sarà la prima di una serie di grandi manovre atte a riportare nel gotha del calcio la formazione catalana.

La vergognosa debacle del Barcellona contro il Bayern Monaco in Champions League ha di fatto messo fine ad una guida tecnica mediocre che ha portato l’intero club sull’orlo di una crisi di nervi. Setien, nonostante una media punti migliore rispetto al suo predecessore, è riuscito a perdere Liga e Champions a distanza di poche settimane. Un’impresa che si è vista davvero poche volte dalle parti del Bernabeu. Ecco perché il cambio al timone è stato quasi un atto dovuto e con quello anche il feroce ritorno sul mercato da parte della società catalana.

Il lungo corteggiamento all’asso dell’Inter potrebbe dunque trovare una degna conclusione con la firma del Toro già durante l’estate. Saltata la possibilità di appellarsi alla clausola rescissoria da 111 milioni di euro, toccherà ai mediatori blaugrana trovare il modo di far decollare la trattativa. L’Inter, dal canto suo, pare non avere troppa fretta. Nei piani di Marotta c’è sempre l’intenzione di offrire al numero dieci un rinnovo per altri cinque anni. per poter strappare il cartellino ai nerazzurri dovrà pervenire in sede un’offerta di quelle irrinunciabili.

Unica via per arrivare a tesserare il ventitreenne di Bahia Blanca sarà però almeno un addio nel pacchetto offensivo della società. Se sarà difficile arrivare comunque ad un addio da parte di Messi e del giovane talentino Ansu Fati, così potrebbe non essere per Luis Suarez e Dembele. Il primo, per ovvi motivi di età. Il secondo per un’applicazione quasi inesistente fin dal suo passaggio in Liga.

Per il pistolero potrebbero addirittura aprirsi le porte della Serie A con la Juventus di mister Pirlo pronta ad accoglierlo a braccia aperte. La suggestione è di quelle stimolanti, anche in relazione alle parole di commiato (anche se in maniera velata) pronunciate qualche giorno fa da Higuain in una videodiretta con alcuni amici giornalisti argentini. Ci sarebbe da battere la concorrenza dell’Ajax, già squadra dell’uruguayano dal 2007 al 211, che ha offerto ai blaugrana 15 milioni di euro. I bianconeri potrebbero pareggiarla e superarla proponendo un contratto molto più remunerativo al bomber di Salto.