Inter, il colpo di mercato è Marcelo Brozovic. Vero totem della rosa di Conte

0
Brozovic
Marcelo Brozovic con la maglia della Nazionale croata. Fonte Wikipedia

E’ Marcelo Brozovic il vero colpo di mercato estivo dell’Inter della fortunata coppia Conte-Marotta. Il centrocampista è stato di gran lunga il vero punto fermo della formazione nerazzurra di questo avvio di campionato. Sempre presente ed efficace, per lui parlano i numeri che lo proiettano tra i migliori nel ruolo di ogni grande campionato professionistico.

Si potrebbe quasi azzardare che se l’Inter riesca a viaggiare così spedita gran parte del merito sia da imputare al giocatore ex Dinamo Zagabria. Il passaggio da mezzala sinistra a regista ha giovato non poco al suo modo di intendere il calcio e, di conseguenza, al gioco di Conte. La manovra offensiva è più fluida grazie alle sue geometrie e la difesa soffre meno grazie ai suoi rientri in copertura. Lui continua a lavorare a testa bassa e seguire i dettami del tecnico eppure i suoi numeri parlano di un giocatore prezioso in tutte le fasi di gioco. In possesso è lui a gestire il giro palla e a costruire le azioni muovendosi alle spalle di Sensi e Barella che invece cercano le imbucate da dietro. Utile evidenziare il dato acquisito nell’ultimo match contro la Sampdoria.

I numeri di Brozovic

Contro i blucerchiati è stato lui l’uomo con il maggior numero di palloni passati con esito positivo (ben 68 tocchi andati a buon fine). Lui, in concomitanza con l’ex Sassuolo, ad aver vinto il maggior numero di uno contro uno (7). Ancora lui ad aver riconquistato più palloni (9) e con la migliore statistica nei contrasti (4 vinti su 6 totali). A questi dati vanno aggiunte anche le due realizzazioni contro Lecce e Milan.

In transizione è lui che comanda i tempi del pressing mentre gli avversari tentano di ribaltare il fronte d’attacco. Sempre lui in fase difensiva a chiudere sul trequartista centrale o sul portatore di palla nella zona centrale del campo. Insomma, un vero totem che lo rende indispensabile in ogni gara. Motivo per il quale finora non ha mai saltato nemmeno un match.

Tutte queste ragioni stanno facendo maturare in seno alla società la decisione di estendere il suo contratto ben oltre l’attuale conclusione di giugno 2022. Il croato, seguito dal potente agente Miroslav Bicanic, presto sarà convocato in sede per discutere del suo accordo col club nerazzurro. Inter “Brozo-centrica”? Per molti questo è un orizzonte nemmeno troppo impossibile da scorgere.